facebook rss

Sassoferrato è ‘Covid free’:
festa per la guarigione
anche dell’ultimo paziente

IL SINDACO Maurizio Greci l'ha comunicato ai concittadini. Il bilancio del coronavirus sul nostro territorio è stato duro, per questo l' osservanza rigorosa delle regole ora non può venire meno» raccomanda
Print Friendly, PDF & Email

La Rocca di Albornoz di Sassoferrato illuminata dal tricolore in queste settimane di emergenza Covid 19

 

 

Sono ormai settimane che Sassoferrato non registra nuovi casi di positività al Covid 19 ma oggi è un giorno un po’ speciale perché è stata dichiarata la guarigione anche «dell’ultimo soggetto risultato malato sul nostro territorio comunale a cui vanno i migliori auguri del sottoscritto e di tutta l’Amministrazione comunale – scrive il sindaco Maurizio Greci che in questi mesi ha puntualmente comunicato ai suoi concittadini il bollettino dei contagi e delle guarigioni – Nel poter, quindi, dichiarare l’assenza di positivi, nonché di soggetti attualmente in quarantena cautelativa all’interno del nostro Comune, si invita la cittadinanza a mantenere viva, in ogni caso, la soglia dell’attenzione, nel rispetto delle buone prassi e dei comportamenti corretti da tenere per proseguire sulla strada del ritorno alla normalità, al vivere sociale e alla ripresa delle attività ordinarie». Il primo cittadino raccomanda in particolare, l’uso della mascherina nelle occasioni in cui non è possibile mantenere la distanza prescritta e, in ogni caso, all’interno di luoghi pubblici o esercizi commerciali, provvedere frequentemente al lavaggio ed igienizzazione costante delle mani, rispettare il divieto di assembramento, mantenere condotte corrette anche nelle occasioni ludiche e di socialità.« Il bilancio del Covid-19 sul nostro territorio è stato duro – ricorda l’ingegnere Greci – in particolare non ci stanchiamo di ricordare i tre concittadini deceduti sui 19 casi di positività complessivi riscontrati. Anche nel rispetto di quanto accaduto, pertanto, l’invito alla cittadinanza alla rigorosa osservanza delle regole vigenti non può venire meno».

Il sindaco Maurizio Greci

A partire da oggi, 3 giugno, A Sassoferrato sono stati riaperti i parchi gioco presso i giardini di via Rulliano, via Marena e Piano di Frassineta,« grazie al prezioso ed encomiabile supporto del Gruppo dei volontari civici comunali, che si coglie l’occasione per ringraziare per il significativo sostegno dimostrato nella presente fase di ripresa delle attività. – aggiunge il sindaco – I volontari civici comunali garantiranno, infatti, la pulizia giornaliera dei giochi presenti nei giardini, in mancanza della quale, a mente delle Linee guida in vigore in materia, la riapertura non sarebbe stata possibile. In base alle direttive vigenti, si segnala alla cittadinanza che dovranno essere attuate specifiche modalità di accompagnamento diretto, presso il parco giochi, del bambino o dell’adolescente con particolare riguardo ai bambini nei primi 3 anni di vita e in caso di soggetti con patologie neuropsichiatria infantile (Npi), fragilità, cronicità. In particolare, sempre in base alle Linee guida in vigore, oltre a garantire in ogni caso il rispetto delle prescrizioni sul distanziamento fisico, occorrerà: per i bambini da 0 a 3 anni, utilizzare una carrozzina, un passeggino o similari, oppure, se il bambino è in grado di deambulare autonomamente, garantire il controllo diretto da parte dell’adulto accompagnatore; in caso di bambini o adolescenti da 0 a 17 anni con patologie NPI, fragilità, cronicità, è necessario garantire la presenza di un adulto accompagnatore; in caso di ragazzi di almeno 14 anni, non è necessario l’accompagnatore adulto, mentre si attribuisce al ragazzo stesso, sotto la sorveglianza degli operatori che vigilano sull’area, la responsabilità di mantenere il distanziamento fisico. I controlli e la vigilanza delle prescrizioni comportamentali suddetti verrà assicurato dalle Autorità preposte e, si auspica, garantito dal senso civico di ognuno di noi».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X