facebook rss

Tragedia sulla ‘Franco P.’:
recuperati due corpi senza vita
Anche anconetani a bordo

DRAMMA - Si cercano ancora al largo della costa di Bari due dispersi. Sulla vicenda indaga la procura della città pugliese che ha aperto un fascicolo per i reati di naufragio e omicidio colposo
Print Friendly, PDF & Email

Il rimorchiatore ‘Franco P. – Ancona’

 

Proseguono le operazioni di soccorso al largo di Bari, da parte dei mezzi della Capitaneria di Porto impegnata nelle ricerche insieme ai colleghi della Croazia.
Al momento, altri due corpi sono stati recuperati in acqua dalle motovedette, purtroppo privi di vita, e altri due sono stati avvistati dai mezzi aerei croati, ma non ancora raggiunti. Si cerca dunque il quinto e ultimo disperso.
Sulla vicenda indaga la procura di Bari che ha aperto un fascicolo per i reati di naufragio e omicidio colposo.
L’indagine è coordinata dal procuratore Roberto Rossi con la sostituta di turno Luisiana Di Vittorio ed è stata delegata alla Capitaneria di Porto.
Il capitano, un 63enne di Catania, dopo essere stato avvistato su una zattera, è stato il primo ad essere recuperato e trasportato fino al porto, intorno alle 8, di oggi per poi essere accompagnato e ricoverato al Policlinico barese.
Sul rimorchiatore ‘Franco P. – Ancona’ erano imbarcati anche due marittimi residenti ad Ancona, insieme ad altri di Pescara, Pozzallo e Molfetta.
Il naufragio è avvenuto a 50 miglia al largo di Bari, in acque internazionali e, come detto dall’ammiraglio Vincenzo Leone, sarebbe stato “repentino”, al punto da non riuscire a lanciare l’sos, inviato invece dal pontone, che era staccato.

(aggiornato alle 14)

Dramma al largo di Bari, affonda rimorchiatore partito da Ancona: 5 marittimi dispersi

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X