facebook rss

Primarie del centrosinistra:
tutto quello che c’è da sapere

ANCONA - Domenica, dalle 8 alle 20, si potrà esprimere la propria preferenza dai 16 anni in su in 17 seggi distribuiti per tutta la città. Garanti della coalizione e rappresentanti politici in coro: «Partecipate, sarà una grande prova di democrazia». Il voto sarà vietato a chi non si rispecchia nei valori progressisti
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Carlo Pesaresi e Ida Simonella durante uno dei faccia a faccia elettorali

di Antonio Bomba

Domenica come ben noto si svolgeranno le primarie del centrosinistra. Carlo Pesaresi e Ida Simonella sono i due nomi tra cui gli elettori potranno scegliere il loro futuro rappresentante. Il vincente sarà infatti ufficialmente nominato candidato sindaco della coalizione Progetto Ancona alle comunali della città di Ancona previste per la primavera del 2023. Attesi alle urne miglia e miglia di cittadini. Ma come e dove si voterà? Con che regole? Chi potrà votare? E quanto è importante farlo per un elettore legato alle idee politiche della coalizione. Proveremo a rispondere a tutte queste domande e a porre ordine.

Ida Simonella

Partiamo con la pratica più solenne ed importante di tutte: il voto in sé. Potranno esprimere la propria preferenza tutti i cittadini anconetani aventi diritto dai 16 anni in su nella sola giornata di domenica 27 novembre. Sarà richiesto un documento di identità valido che certifichi la residenza nel comune dorico e la tessera elettorale affinché ognuno apponga la croce sul candidato preferito nella sezione elettorale assegnatagli. Quest’ultimo punto non vale ovviamente per i minorenni essendo ancora sprovvisti di tessera. Ammessi al voto saranno anche tutti i cittadini dell’Unione Europea iscritti nella lista elettorale aggiunta del Comune di Ancona. Come nelle precedenti primarie sarà richiesto un piccolo contributo economico, a quanto pare volontario, e soprattutto la sottoscrizione mediante firma dei valori del centrosinistra. Non potranno infatti votare tutti coloro che notoriamente svolgono attività politica o sono iscritti a forze e movimenti di centrodestra o comunque alternativi al centrosinistra. A scegliere saranno i presidenti di seggio, i quali nello scrutinio saranno coadiuvati da quattro persone. I seggi saranno aperti dalle ore 8 alle ore 20 (eccetto i seggi 9 e 12 che osserveranno i seguenti orari: dalle 8 alle 13 la mattina e dalle 15 alle 20 il pomeriggio).

Carlo Pesaresi

Il centrosinistra per far bene le cose ha creato un comitato organizzatore da molti mesi. Esso è formato da due membri di ogni partito o lista componente la coalizione di Progetto Ancona: Partito Democratico, Azione, Italia Viva, Partito Socialista Italiano, Articolo Uno, Civica Ancona X Ancona, Popolari X Ancona più un rappresentante per candidato. Tra i tanti compiti in cui è impegnato il comitato, vanno sottolineati il sovraintendere allo svolgimento delle primarie stesse, vigilare sul rispetto del regolamento e sulle norme di comportamento e segnalare al collegio di garanzia eventuali violazioni, verificare i risultati inviati dal presidente di seggio proclamando il vincitore. La sede del comitato è stata individuata provvisoriamente e per comodità in quella del Partito Democratico. Idem quella del collegio di garanzia che deve valutare e decidere eventuali violazioni al regolamento o controversie votando a maggioranza. Tutti i partiti di Progetto Ancona hanno individuato e sottoscritto un programma elettorale accettato e firmato dai due candidati, i quali non devono però essere iscritti a nessun partito, neanche a quelli della coalizione stessa. Ma quanto è importante andare a votare?

I rappresentanti della coalizione ‘Progetto Ancona’ (foto Ansa)

«Affinché queste primarie abbiano un senso -spiega Massimo Pacetti, presidente della commissione di garanzia – sarebbe opportuno che vi sia una quanto più ampia partecipazione democratica possibile. Ogni elettore del centrosinistra è chiamato fornire il proprio contributo per scegliere il miglior amministratore possibile per la città di Ancona». «Le primarie di coalizione rappresentano un metodo di selezione per la candidatura a sindaco alternativo alla scelta comune delle varie segreterie politiche – spiega Simone Pelosi, segretario comunale del partito Democratico – è un tratto caratterizzante del centrosinistra e non è la prima volta che si volgono. Penso al 2009 e al 2013. Per la città – va avanti il consigliere comunale Dem – rappresentano un’occasione di condividere per chi si riconosce nei valori del centrosinistra la scelta del candidato e vige il principio dell’uno vale uno. Non c’è scelta dettata da forze politiche. Pertanto – conclude – auspichiamo partecipino quante più persone possibili tra coloro che si identificano nel nostro progetto ed essere protagonisti».

DOVE SI VOTA –  Infine, questa è la lista dei 17 punti voto, o se volete seggi, istituiti per le primarie di Progetto Ancona: Seggio 1: Sede ex prima circoscrizione, via Cesare Battisti 11/c (sezioni elettorali 7-8-9-10-11-12-13-19-20-21-22); Seggio 2: Ex sala consiglio comunale, largo XXIV maggio 1 (sezioni elettorali 1-2-3-4-5-6-14-15-16-17-18); Seggio 3: Circolo Pace e Unione, Via Pietralacroce 40 (sezioni elettorali 69-70-71); Seggio 4: Ex seconda circoscrizione, via Scrima 19: (sezioni elettorali 34-35-36-37-38-39-40-41-42-43-44); Seggio 5: Circolo Belvedere, via Monte Vettore (sezioni elettorali 45-46-49-50); Seggio 6: Sede Inlingua, via Marconi 26 (sezioni elettorali 23-24-25-26-27-28-29-30-31-32-33); Seggio 7: Sede circoscrizione, via Tavernelle 122 p. t. (sezioni elettorali 47-48-49-50-51-52-53-54); Seggio 8: Pallone geodetico del Pinocchio, via Monte San Vicino (sezioni elettorali 55-56-57-58-88-99-100); Seggio 9 (aperto dalle 8 alle 13 e poi dalle 15 alle 20): centro civico accanto alla chiesa di Sappanico (sezioni elettorali 87-89-90-91-92); Seggio 10: centro Solidalea, via Sacripanti 7 (sezioni elettorali 72-74-75-76-77-78-79); Seggio 11: centro sociale giovanile via Ruggeri-via Flavia (sezioni elettorali 73-80-81-82); Seggio 12 aperto dalle 8 alle 13 e poi dalle 15 alle 20: Società di mutuo soccorso G. Barelli, frazione di Varano 22 (sezioni elettorali 83-84-85-86); Seggio 13: Circolo il Gabbiano, via Volta 44 (sezioni elettorali 65-66-67-68-69); Seggio 14: Sede ex circoscrizione, via Esino 62/a (sezioni elettorali 61-62-63-64); Seggio 15: Ex scuola materna di Paterno (sezione elettorale 93); Seggio 16: Ex Scuola, Casine (sezione elettorale 94); Seggio 17: Seggio volante per ospedali, case di cura, Rsa e altre strutture assimilabili (Seggio volante operante nelle strutture indicate purché non si è malati di Covid).



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X