facebook rss

Fasce di spiaggia libera
agli stabilimenti balneari
per l’emergenza sanitaria

SENIGALLIA - In via eccezionale quest'anno la Giunta comunale ha deliberato la concessione temporanea a ciascuno chalet, in misura non superiore del 20%, del tratto di arenile libero confinante e la possibilità di installare ombrelloni anche nelle aree sport e gioco
Print Friendly, PDF & Email

La Rotonda e la spiaggia di Velluto di Senigallia (foto d’archivio)

 

 

Concessione temporanea di fasce di spiaggia libera agli stabilimenti balneari per emergenza Covid. E’ la decisione assunta della Giunta comunale di Senigallia che, ritenuto opportuno avvalersi dell’opportunità concessa dalla Regione Marche con la delibera del 3 maggio 2021, e con la finalità di incentivare e sostenere la ripresa economica degli operatori le cui attività ricadono sulle aree di demanio marittimo, in via del tutto eccezionale per la stagione balneare 2021 ha deliberato di consentire agli stabilimenti balneari di richiedere l’assegnazione in concessione temporanea di fasce di spiaggia libera confinanti con la propria concessione per un massimo di 12 metri ogni stabilimento.

«Si è stabilito – puntualizza una nota del Comune di Senigallia – che l’ampiezza della fascia in concessione temporanea per ciascuno stabilimento non possa superare la misura del 20% del tratto di spiaggia libera confinante. È consentita anche in via straordinaria l’installazione di ombrelloni nelle aree sport e gioco, così come già individuate negli stabilimenti balneari, senza nessun aumento di volume né installazione di tendonati. Con questa decisione voluta dall’amministrazione si intende mettere in campo una misura che contribuisca alla ripresa economica delle attività coinvolte».

Spiagge libere, aree bimbi e campeggi: le linee guida per l’estate 2021

Estate alle porte, Valeria Mancinelli: «La sfida? I vaccini non il coprifuoco»

«L’estate 2021? Si parte con ottimismo, il timore è per il coprifuoco»

Le regole in spiaggia per l’estate 2021: ombrelloni più vicini, accessi e igiene

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X