facebook rss

‘Ultimo Miglio’, l’aula consiliare
analizza i pareri
sulle modifiche al progetto

ANCONA -Torna domani in Consiglio comunale la progettazione del nuovo collegamento tra la Statale 16 e il porto. La discussione è preliminare alla conferenza dei servizi decisoria che licenzierà poi le sei proposte di aggiustamento per conformare il disegno del tracciato alle prescrizioni del vigente Piano regolatore della città
Print Friendly, PDF & Email

 

di Antonio Bomba

Torna domani in Consiglio comunale il dibattito sull’’Ultimo miglio’, il percorso stradale che collegherà il porto di Ancona alla strada statale 16. Nel punto all’ordine del giorno, su proposta del vicesindaco Pierpaolo Sediari con delega  all’Urbanistica, verrà ribadita la necessità di eseguire tutte le opere necessarie per completare in tempi accettabili il cosiddetto ultimo miglio, utile a veicolare migliaia di mezzi in uscita dalla statale direttamente verso lo scalo marittimo, liberando così dal traffico i centri abitati.

Tuttavia al progetto verranno apportate alcune modifiche, visto che la Commissione relatrice formata da architetti ed ingegneri ha rilevato in alcuni passaggi del progetto Anas linee non conformi con il Piano regolatore vigente ad Ancona. Sempre la Commissione suggerisce sei punti su cui lavorare. Tra questi spiccano la conferma della rotatoria all’incrocio tra la Flaminia e Via Conca ed una nuova rotatoria da realizzarsi in largo Tre Mori. Opera questa che andrebbe però inserita nel progetto riguardante la costruzione dell’autostazione del Verrocchio.

L’individuazione di una soluzione alternativa a quella che preclude un accesso diretto a via Mattei dal bypass della Palombella e la ricerca di un modo per risolvere i problemi di traffico che andranno a crearsi negli anni di realizzazione dell’infrastruttura. Non per ultimo, la creazione di una pista ciclabile tra la Palombella e l’università di medicina. Progetto questo da realizzarsi attraverso i fondi ottenuti con il Pnrr per unire la stazione ferroviaria con ogni polo universitario anconetano. La discussione dei pareri  della Commissione nell’aula consiliare domani, sarà  preliminare a quella della conferenza dei servizi decisoria dove verranno poi varate le sei proposte di aggiustamento del progetto definitivo dell’Anas.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X