facebook rss

Primo sopralluogo per
il ristorante al vecchio faro
Fioravante: «Andiamo avanti» (Video)

ANCONA - Lo studio lombardo di professionisti che si è aggiudicato la concessione della torre nel cuore del parco del Cardeto in città con i suoi tecnici ed il suo amministratore unico, Carmine Fioravante, per verificare lo stato conservativo della struttura. A fine mese la firma della concessione e per l'anno prossimo l'avvio dei lavori
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da artINGEGNERIA su mercoledì 6 giugno 2018

 

Primo sopralluogo al Vecchio Faro per verificare lo stato di conservazione della torre per i tecnici di ArtIngegneria, che si sono aggiudicati la concessione per la gestione della struttura nel cuore del Parco del Cardeto. Un’oretta di visita in città per Carmine Fioravante, amministratore unico dello studio di professionisti che ha sede in Lombardia. Il 13 aprile scorso l’aggiudicazione definitiva da parte dell’Agenzia del Demanio, accolta l’unica proposta avanzata, allo studio in provincia di Novara è andata la concessione trentennale della lanterna ottocentesca del colle dei Cappuccini, al canone di 720mila euro. Il sopralluogo è diventato un “tour virtuale” grazie al video registrato dai tecnici all’interno del vecchio faro chiuso al pubblico da anni. «Non era la prima volta che venivo, ma confermo l’ottima impressione che mi ha fatto la struttura, speriamo di poter andare avanti rapidamente con il nostro progetto» afferma Fioravante. L’obiettivo dell’ingegnere e della sua squadra è partire il prossimo anno con il suo ristorante “luxury” al primo piano della struttura affidato ad uno chef stellato e per pochissimi ospiti. E d’estate la possibilità di allargare i coperti all’esterno e l’idea di un bar nella vecchia casa del custode. La proposta progettuale rimane dunque quella avanzata. «Nei prossimi mesi torneremo anche con gli architetti dello studio per studiare bene come intervenire a livello architettonico − riprende Fioravanti − e procedere poi con tutte le procedure autorizzative. Tra un mese credo riusciremo a formalizzare la concessione per poi passare alla progettazione definitiva ed esecutiva. Pensiamo di poter essere operativi l’anno prossimo».

(A. C.)

Ristorante con chef stellato al faro del Cardeto Fioravante: «Ecco il nostro sogno»



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X