facebook rss

Bagarre sul Punto nascita,
il consigliere Giombi scrive al sindaco

FABRIANO - L'esponente di opposizione di Fabriano Progressista invita Gabriele Santarelli ad evitare la strumentalizzazione politica su una vicenda delicata, dimostrandosi super partes. " Finisci di essere un attivista del tuo partito a 5 stelle ed inizia ad essere il sindaco di tutti i cittadini, anche di chi non ti ha votato e fa opposizione come me. Che senso ha personalizzare lo scontro avverso il Governatore delle Marche?" sottolinea
Print Friendly, PDF & Email
Giobi con il Coordinatore della Provincia di Ancona di Art. UNO Mdp, l'Ing. Gianfranco Leonelli

A destra Andrea Giombi (Fabriano Progressista)

Il segretario regionale del Pd, Giovanni Gostoli, insieme al segretario democrat di Fabriano, Francesco Ducoli, e al consigliere comunale, Michele Crocetti, ha chiarito che la regione Marche ha fatto tutto il possibile per tenere in vita il punto nascita dell’ospedale ‘Profili’. Le luci nella sala parto si spegneranno il 20 febbraio se non interverrà qualche elemento nuovo e un contrordine che, secondo il Partito Democratico può impartire solo il ministero. E’ fondamentale quindi fissare un incontro urgente con il ministro Grillo mettendo al bando tutte le polemiche politiche. Pur attivandosi per concretizzare questo vertice a Roma,  il M5S invece sostiene la tesi del sindaco Gabriele Santarelli, vale a dire l’assunzione di pediatri con turni h24 da parte dell’Asur (e quindi della Regione Marche) come soluzione che permetterebbe, secondo la statuizioni dell’accordo Stato-Regioni, la sopravvivenza del reparto di Ostetricia. Il reparto dell’ospedale fabrianese registra meno di 500 parti anni e non può contare sul supporto di un reparto di Rianimazione, come prevedono gli standard di sicurezza ministeriali per garantire parti sicuri alla gestanti negli ospedali con meno di 500 nascite annue. Alla vigilia della manifestazione di protesta organizzata per domani mattina, anche il consigliere di minoranza Andrea Giombi (Fabriano Progressista) dice la sua in una lettera aperta inviata al sindaco Santarelli (M5S). Ne pubblichiamo il testo integrale.

Gentile Sindaco di Fabriano,

mi sento di comunicarti queste poche righe perché ritengo insopportabile il clima di odio che voi vertici della politica avete creato in merito al punto nascite.

Tu Gabriele sei il Sindaco di tutti i cittadini di Fabriano, e pertanto devi adoperarti con diplomazia e competenza per il raggiungimento di obiettivi fondamentali per il tuo, il nostro territorio.

Sono inutili le polemiche create contro gli Enti sovra comunali, come sono dannosi i toni usati.

Finisci di essere un attivista del tuo partito a 5 stelle ed inizia ad essere il Sindaco di tutti i cittadini, anche di chi non ti ha votato e fa opposizione come me.

Il PD ha chiarito bene alcuni punti della vicenda in oggetto, e adesso la priorità è evitare la chiusura del punto nascite, che potrebbe seriamente rappresentare un inizio di un orribile smantellamento lento, ma continuo del nostro Ospedale.

L’ Engles Profili dobbiamo, invece, renderlo il punto di rifermento dell’Area montana delle Marche, e per questo ti invito, perché mi duole dire che non è stato ad oggi fatto granché, ad affermare con forza, proprio con la Regione Marche, la proposta fuoriuscita a settembre scorso dal Consiglio Comunale di Fabriano volta a creare l’Area Vasta Montana.

Questo è il momento giusto, nell’imminente nuovo Piano Sanitario Regionale deve entrare anche questa proposta, che potrebbe non far uccidere il nostro Ospedale, ma stabilizzare definitivamente i suoi reparti, quindi anche il punto nascite, in quanto in questo modo il Profili potrebbe divenire l’Ospedale capofila dell’Area Appenninica marchigiana.

Se questi sono gli obiettivi, che senso ha inimicarsi la Regione?

Che senso ha non avere rapporti con la Regione?

Che senso ha personalizzare lo scontro avverso il Governatore?

Che senso ha usare continuamente toni non solo non diplomatici, ma equiparabili ad un tifoso del movimento a 5 stelle?

Tu sei il Sindaco e non puoi non avere rapporti con la Regione Marche, indipendentemente dalle differenze politiche.

Spero che tu possa cogliere questo invito alla ponderazione e per questo ti chiedo di agire per il bene di tutti i cittadini, nessuno escluso, e considerata la vicinanza politica col Ministro della Sanità, avvia il prima possibile davvero questo tavolo proprio con il Ministero, la Regione ed i Sindaci del fabrianese, così come avete proposto tramite il comunicato stampa dei Sindaci dell’Ambito.

Gli obiettivi sono troppo importanti per una strumentalizzazione politica; si danneggerebbe in modo irreversibile la vita del nostro territorio se non si raggiungesse questo vitale risultato.

Si deve a tutti costi evitare la chiusura del punto nascite prevista per il 20 febbraio.

Fabriano ha bisogno di futuro per davvero, iniziamo dalla riuscita della difesa del punto nascite!

cordialmente,

Andrea Giombi

consigliere comunale d’opposizione di Fabriano

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X