facebook rss

Festa della Liberazione
in diretta streaming

FABRIANO - Quest’anno la cerimonia, partecipata da pochi per via del lockdown, sarà social ma comunque pubblica. «Ricorderemo la figura di Engles Profili e non rinunceremo ad apporre le corone nei monumenti delle frazioni e in quelli della città» spiega il sindaco Gabriele Santarelli
Print Friendly, PDF & Email

La festa del 25 Aprile 2019

 

 

Il Coronavirus non ferma le commemorazioni della Liberazione a Fabriano. Quest’anno la cerimonia sarà social per via del lockdown ma comunque pubblica ed potrà essere seguita in diretta streaming. La città ricorderà quanti hanno sacrificato la propria vita per l’affermazione dei valori che sono alla base della Costituzione dell’ordinamento democratico nel rispetto delle regole sul distanziamento sociale che impediscono gli assembramenti e di far svolgere i cortei.

Mercoledì 22 aprile alle 18 al cimitero di Cancelli si svolgerà la commemorazione del martire per la Resistenza Engles Profili, il medico dei poveri e degli ultimi, medaglia d’oro al valor civile. Il 25 aprile alle 9 saranno deposte le corono d’alloro ai cippi commemorativi del bivio di Nebbiano, a San Donato, alla stazione ferroviaria di Albacina e a Vallina. Alle 10.30, al cimitero di Santa Maria, si svolgerà la commemorazione alla Loggia dei caduti della Resistenza. Alle 11 deposizione di corono di alloro al loggiato San Francesco al monumento ai Caduti di tutte le Guerre presso il monumento alla Resistenza. Alle 11.30 seguirà il minuto di silenzio davanti allo stesso monumento. «Anche se in forma molto ristretta e alla presenza di poche persone autorizzate festeggeremo il 75° anniversario della Liberazione e ricorderemo la figura di Engles Profili in occasione del 22 aprile.- conferma il sindaco Gabriele Santarelli – In particolare non rinunciamo ad apporre le corone nei monumenti delle frazioni e in quelli della città. Organizzeremo una diretta streaming per consentire a tutti quelli che vogliono di partecipare anche se a distanza».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X