facebook rss

Fabriano, la sanità al centro
del dibattito elettorale

AL VOTO- Chiara Biondi (Amiamo Fabriano) annuncia la pubblicazione del bando per l’assunzione a tempo determinato di due pediatri al 'Profili'. Il Pd lancia l'allarme sul piano di accorpamento dei reparti dell'ospedale con riduzioni delle prestazioni per i contratti in scadenza per il personale infermieristico, oss e tecnico sanitario. Vinicio Arteconi organizza per domani un sit in davanti al presidio ospedaliero per rivendicare il diritto alla salute
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Fabriano

 

La sanità resta  al centro di dibattito elettorale a Fabriano ma nello stile del ‘tutti contro tutti’. «Si intravede finalmente uno spiraglio di luce per il reparto di pediatria (con possibilità di favorire anche attività di Ortopedia pediatrica) dell’ospedale Profili di Fabriano.

Chiara Biondi con l’assessorr regionale alla saniatà Filippo Saltamartini

Dopo l’intervento di sensibilizzazione sui tavoli regionali e nei confronti della Area Vasta 2, da parte mia e dell’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini, è stato pubblicato un bando per l’assunzione a tempo determinato di due pediatri presso il nosocomio cittadino. Dopo tanto tempo ci stiamo avvicinando a quello che tante mamme e papà di Fabriano stanno aspettando, ovvero la possibile riapertura di questo reparto». L’annuncio della pubblicazione della determina del direttore dell’Av 2, arriva dalla consigliera regionale della Lega, Chiara Biondi, candidata al Consiglio comunale con la lista ‘Amiamo Fabriano’ alle Amministrative del 12 giugno, a sostegno della candidatura a sindaco di Roberto Sorci. Alla luce della novità, la consigliera Biondi lancia pertanto «un appello a tutti i medici pediatri e agli specializzando a partecipare a questo bando».

Esprime più di una perplessità il Pd di Fabriano. «In questi giorni presi dalla campagna elettorale tutti sono impegnati a fare propaganda tendente a dimostrare “impegno” ed ipotesi di sviluppo per la sanità fabrianese e del nostro territorio – ribatte il Partito Democratico di Fabriano che sostiene la candidata sindaco Daniela Ghergo – Sì stanno distinguendo in tali pratiche gli esponenti regionali del centro destra ma non solo. La verità e i fatti sono ben diversi, la situazione sanitaria del comprensorio in queste ore si sta aggravando in quanto la direzione Asur su indicazione regionale sta provvedendo ad un presunto piano di accorpamento dei reparti riduzioni delle prestazioni, allungamento delle liste d’attesa per non considerare gli effetti sul piano ferie estivo del personale». Secondo il Pd «la ragione principale di questa situazione è frutto della irresponsabile scelta dei vertici regionali di non riconfermare i contratti a tempo determinato in scadenza per il personale infermieristico, oss e tecnico sanitario. Sono 250 solo per la Av 2 i contratti a rischio Di questi per quanto riguarda il nostro ospedale e Sassoferrato ben 13 Oss a marzo hanno cessato la loro attività, 6 infermieri in aprile, 2 oss a maggio ed un ulteriore infermiere che si è dimesso in questi giorni. Rispetto a questa mole di posti persi solo 4 sono gli infermieri riassunti. Questa è la dura realtà che si prospetta ai cittadini fabrianesi: a rischio il servizio sanitario pubblico e la possibilità di fruirne. Gli slogan elettorali non servono questa è la realtà e di questo si dovrebbe occupare la politica fabrianese per quanto ci riguarda questo è il nostro impegno».

Vinicio Arteconi

Per protestare sul diritto alla salute spesso negato alla comunità fabrianese, per domani mattina alle 10 la coalizione progressista che sostiene la candidatura a sindaco di Vinicio Arteconi organizza un sit in davanti all’ospedale Profili.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X