facebook rss

Imprenditoria femminile
e corsi accademici, arte e natura:
la ricetta di Arteconi per Fabriano

COMUNALI - Il candidato sindaco di ‘Fabriano Progressista’ e di 'Nessuno Escluso' l'ha illustrata nel corso dell'incontro organizzato dalla Cna e si è detto pronto anche a è ridurre la conflittualità che si è generata negli uffici comunali
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Per il terzo incontro organizzato dalla Cna di Fabriano con gli aspiranti candidati al ruolo di primo cittadino della città della carta, Il presidente Maurizio Romagnoli ed il segretario Marco Silvi hanno ospitato presso la sede locale dell’associazione il medico Vinicio Arteconi, candidato di ‘Fabriano Progressista’ e della lista ‘Nessuno Escluso’Il confronto, al quale hanno partecipato attivamente alcuni esponenti di entrambe le liste, ha toccato – ricorda una nota della Cna Fabriano – vari temi cari alla Cna tra i quali il lavoro, la formazione ed il turismo. Alla richiesta dell’associazione di accorpare in un unico assessorato tanto le attività produttive quanto il commercio, Arteconi ha prontamente risposto di aver intenzione di istituire un “super assessorato” allo sviluppo economico che abbia le competenze e le capacità di interagire costruttivamente con tutti gli imprenditori a prescindere dalle dimensioni delle singole aziende e di favorire rapporti continui e costanti con le associazioni di categoria, istituendo anche un tavolo permanente sulla complessa questione del lavoro a Fabriano.

Grande risalto da parte del candidato di Fabriano Progressista anche al tema della formazione, direttamente interconnesso a quello del lavoro: l’intenzione è quella di riportare in città alcuni corsi accademici, in particolare vi è la chiara volontà di organizzare un corso di specializzazione sulla carta che possa fornire un contributo concreto e fattivo al tessuto artigianale apportando nuove competenze e professionalità. Romagnoli ha chiesto di attuare misure concrete per favorire l’imprenditoria femminile, chiedendo agli interlocutori di organizzare una serie di confronti per valutare misure appropriate e spendibili in questo senso verso le imprenditrici fabrianesi.

Sulla questione dello sviluppo turistico del comprensorio, oltre alla valorizzazione del patrimonio naturalistico mediante mirate collaborazione con associazioni di settore, si è rimarcata la necessità di mettere in chiara e costante connessione l’artigianato con il turismo stesso, favorendo la contaminazione tra l’inestimabile patrimonio dell’ arte artigiana fabrianese e il turista. In questo senso, dialogando con Silvi in merito ad una rivisitazione del format del festival Remake, Arteconi ha affermato che, nel contesto di un evento dedicato all’artigianato, le specificità e le eccellenze del territorio devono diventare trainanti, anche come fattore attrattivo per turisti e visitatori. Infine, prioritario per il candidato di Fabriano Progressista è ridurre immediatamente la conflittualità che si è generata negli uffici comunali, nella ferma consapevolezza che gli aspetti umani delle singole persone non abbiano meno importanza delle competenze tecniche di ciascuno.

 



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X