facebook rss

Pitbull libero in piazza Pertini
aggredisce un altro cane

ANCONA - È successo ieri pomeriggio. Azzannato un amstaff vicino alle aiuole dei rinoceronti. L'animale era al guinzaglio con la proprietaria che si è sentita male. Il marito della donna: "Era di due ragazzi che poi lo hanno preso e sono fuggiti via senza neanche scusarsi. Mi rivolgerò alla procura".
venerdì 17 febbraio 2017 - Ore 10:56
Print Friendly

I giardinetti di piazza Pertini (foto Giusy Marinelli)

 

Tyson

 

di Marina Verdenelli

Sono stati momenti di terrore ieri pomeriggio, in piazza Pertini, ad Ancona. Una donna con al guinzaglio un cane amstaff di nome Tyson, è stata avvicinata da un pitbull che si è avventato sul suo animale. Lo ha addentato al collo e solo con l’aiuto di alcuni passanti il cane aggressivo è stato allontanato salvando la vita all’amstaff. Erano circa le 18,45 quando si è consumata la scena. L’amstaff era tra le aiuole vicino ai rinoceronti quando è stato azzannato. I proprietari del pitbull, che indossava una pettorina, hanno preso il cane e si sono allontanati in fretta.

“Erano due ragazzi – racconta il marito della donna che preferisce mantenere l’anonimato. Nemmeno le scuse a mia moglie hanno fatto e non si sono sincerati neppure delle condizioni del nostro cane. Per fortuna che c’erano dei passanti”. Grazie ad un uomo che ha avuto il sangue freddo, il pitbull è stato staccato dall’amstaff che ha riportato quattro buchi nel sottogola. “Il passante si è messo a gridare chiedendo di chi era il pitbull – prosegue il marito della donna- io purtroppo non ero presente altrimenti sarei intervenuto. Solo dopo le grida sono comparsi due ragazzi che hanno preso il cane fuggendo”. La donna si è sentita male ed è stata accompagnata in una pizzeria, lì nelle vicinanze. Il cane aggredito è stato medicato a casa e questa mattina verrà portato dal veterinario.

“Se avrà conseguenze – prometto il marito della donna – farò una denuncia in procura e chiederò di visionare le telecamere di sicurezza che sono nella piazza. Spero che nel frattempo, i proprietari del pitbull si facciano vivi quanto meno per le scuse. Noi proprietari di cani dobbiamo stare attenti a non creare situazioni di pericolo. Se ci fosse stato un bambino?”.

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page