facebook rss

Scalinata Virna Lisi e
belvedere Bruno Cantarini: la giunta approva

ANCONA – Nuove intitolazioni di strade e vie, sono state accolte le proposte della commissione toponomastica. Tra gli anconetani ricordati anche Riccardo Stecconi
Print Friendly, PDF & Email

Virna Lisi

 

 

Scalinata Virna Lisi e belvedere Bruno Cantarini, la giunta ha approvato le proposte della commissione toponomastica, ora manca solo il via libera della Prefettura. Con delibera dello scorso 5 aprile, sono state raccolte le decisioni della commissione addetta alla intitolazione degli spazi pubblici. Alcune decisioni non avevano bisogno di ratifica, tra cui l’intitolazione di via Alberto Caucci anche al cugino chirurgo Manlio (leggi l’articolo). Per quanto riguarda Lisi e Cantarini invece, la proposta doveva essere approvata dalla giunta e inoltrata alla Prefettura perché serve il nulla osta del prefetto per l’intitolazione di spazi pubblici a persone decedute da meno di 10 anni. Per l’attrice Virna Lisi, lo spazio dedicato dal Comune sarà la scalinata del monumento ai Caduti del Passetto che porta da piazza IV Novembre alla prima terrazza sul mare. Per il professore e poeta Bruno Cantarini, il luogo scelto è il primo belvedere nel parco del Cardeto dove è installata la scultura “La porta di Mu”.

Bruno Cantarini

Tra le decisioni della commissione toponomastica, anche la dedica di un’area di Marina Dorica a ricordo dell’avvocato e appassionato velista Riccardo Stecconi e l’ingresso del porto turistico a Orlando Grassoni, il marinaio dell’impresa dell’attraversamento dell’Atlantico a bordo del Leone di Caprera. Alla professoressa Maria Teresa Garlatti Venturini è stato dedicata l’area sportiva di via Vasari della chiesa del Santissimo Crocefisso, alla memoria di Dilva Baroni è stata affissa una targa in largo Chienti a Torrette, già inaugurata nelle scorse settimane.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X