facebook rss

Finanziere morto sull’asse,
indagata per omicidio stradale
la donna alla guida dell’auto

ANCONA - La 73enne sarà sentita dalla procura. La polizia municipale cerca eventuali testimoni dell'incidente per chiarire la dinamica. Fissato per domani (25 maggio) il funerale dell'appuntato scelto Claudio Di Matteo, il corpo tornerà in Abruzzo
mercoledì 24 Maggio 2017 - Ore 21:44
Print Friendly, PDF & Email

Claudio Di Matteo

 

I soccorsi dopo l’incidente

 

di Marina Verdenelli

(Foto Giusy Marinelli)

E’ indagata per omicidio stradale la 73enne alla guida della Lancia Y che ieri si è scontrata con il finanziere, morto sull’asse nord sud, ad Ancona (leggi l’articolo). La donna non è ancora stata sentita dalla procura ma verrà ascoltata nei prossimi giorni. E’ da chiarire la dinamica dell’incidente sul quale è stata ipotizzata una inversione ad U da parte della vettura ma ancora tutta da confermare. La polizia municipale sta cercando eventuali testimoni che hanno visto il momento dell’impatto tra lo scooter guidato dal finanziere e la Lancia Y. Entrambi i mezzi, posti sotto sequestro giudiziario, viaggiavano in direzione della Baraccola. Intanto nel pomeriggio è stata aperta la camera ardente dell’appuntato scelto Claudio Di Matteo, 42 anni, in servizio al comando provinciale della Guardia di Finanza e residente ad Osimo. Il corpo tornerà in Abruzzo, a Paglieta, dove vive la sua famiglia. Già fissato il funerale, per domani, nella chiesa Maria Santissima Assunta, alle 17. Questa mattina, all’obitorio dell’ospedale di Torrette, è stato eseguito solo un esame esterno sulla salma ma nessuna autopsia. Presenti anche i consulenti di parte oltre al ctu incaricato dal pm Andrea Laurino. La famiglia ha nominato anche un proprio legale. Nel primo pomeriggio il corpo è stato restituito ai parenti e attorno alle 16 è stata aperta la camera ardente, sempre a Torrette. Tanti i colleghi che si sono stretti attorno al feretro dove sono arrivati anche i genitori del finanziere e la sua compagna, mamma di due bimbi piccoli. La coppia aveva avuto da pochi mesi il secondo figlio. Domani mattina il feretro lascerà l’ospedale di Torrette per raggiungere l’Abruzzo.

 

 

Lo schianto sull’asse dove ha perso la vita il finanziere

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X