facebook rss

Versione junior per la NotteNera

SERRA DE' CONTI - Il festival dei linguaggi creativi contemporanei che si tiene ad agosto si fa a misura di bambino. Laboratori, concorso di disegno, teatro e musica per un evento che è anche un progetto educativo
venerdì 26 Maggio 2017 - Ore 19:38
Print Friendly, PDF & Email

La scorsa edizione della NotteNera Junior

La mostra allestita per la NotteNera Junior

 

Anticipo di Nottenera in versione junior. Il festival-vetrina sui linguaggi creativi contemporanei che ogni agosto si tiene per una notte intera a Serra De’ Conti si fa a misura di bambino. Sabato 27 maggio, dalle 18,15 fino a sera, Serra De’ Conti sarà teatro di spettacoli, installazioni, eventi speciali, proposte gastronomiche, laboratori e giochi, dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie, un minifestival dedicato ai bambini che anima il centro storico del paese, rigorosamente a luci spente, voluto dal Comune di Serra de’ Conti e sostenuto dall’Ambito territoriale sociale 8 ed organizzato dall’associazione NotteNera in collaborazione con le scuole del territorio.

IL PROGETTO EDUCATIVO

Nottenera Junior nasce nel 2012 come specifico progetto educativo, sviluppato di anno in anno attorno ad un tema differente, quest’anno quello di Comunità, che promuove la conoscenza e la cultura dei linguaggi creativi contemporanei come strumenti di integrazione ai più consueti piani formativi. Grazie ad una consolidata collaborazione con le insegnanti di tutte le scuole del paese, i giovani di Serra de’ Conti possono incontrare cinema d’animazione, arti visive, danza contemporanea, illustrazione, teatro, circo. Gli artisti esterni selezionati vengono chiamati ad interagire e ad integrare la programmazione didattica della scuola in cui sono accolti. Gli esiti di questi percorsi, così come varie altre iniziative curate dallo stesso corpo docente, da diverse associazioni, da cittadini volontari, dalle famiglie, danno vita al prezioso momento finale, il minifestival aperto a tutti.

IL CONCORSO

Nello specifico Nottenera Junior si articola in un concorso di disegno che riguarda tutti i bambini del paese a partire dalla Scuola Primaria e in vari laboratori che invece partono già dalle Scuole di Infanzia, e che per l’edizione 2017 ha coinvolto, oltre agli insegnanti consueti, anche artisti e performer quali Valerio Giacone (Arti visive), il Teatro Rebis (Teatro) e Luciano Menotta (Clown e Mimo). La direzione artistica è a cura di Sabrina Maggiori.

L’EDIZIONE 2017 DEDICATA AL TEMA “COMUNITÀ”

Al centro della Nottenera Junior di quest’anno, il tema della “Comunità”, declinato in una serie di eventi ad ingresso gratuito. Sarà possibile visitare al prezzo speciale di 2 euro il Museo delle Arti Monastiche, con apertura straordinaria fino alle 22 e all’interno un’eccezionale esposizione dei disegni e dei cuscini realizzati dai bambini e dai ragazzi delle scuole del territorio per il Concorso di Disegno Nottenera 2017, una mostra allegra e colorata che resterà aperta fino al 13 giugno.

IL PROGRAMMA

Il programma si apre alle 18,15 con il primo di una serie di quattro spettacoli esito dei laboratori delle scuole del territorio: alla scuola dell’infanzia “Il Girotondo” di via Cappannini va in scena “Fuori dalle righe”, interpretazione corporea di storie illustrate con i bimbi della stessa scuola. Si tratta dell’esito del laboratorio di letture teatrali e messa in scena a cura di Luciano Menotta, un progetto sostenuto dalle famiglie. Il secondo spettacolo avrà luogo alle 20,45 nel Chiostro di San Francesco, “Io… Tu… Noi… Tutti”, protagonisti i bimbi della scuola dell’infanzia “Il Girotondo” di via Martorello, al termine del laboratorio teatrale tenuto dalle stesse maestre della scuola. Alle 21,15, stesso luogo, va in scena “M. La Danse Kids + Contemporary Kids” con i bimbi da 7 a 12 anni di Arcevia, Montecarotto, Serra De’ Conti, Ostra Vetere, guidati da Arianna Solfanelli e Enrica Rossini. A seguire (21,45) nel Chiostro, lo spettacolo “Una Apis, Nulla apis” ovvero “Io vedo il mondo come una creatura di creature”, con le classi 4F e 4G della scuola primaria G. Leopardi, al termine del laboratorio di Teatro condotto da Meri Bracalente del Teatro Rebis: il titolo di questo lavoro è un proverbio che dice che “un’ape da sola equivale a nessun’ape”, il sottotitolo è ispirato al pensiero del poeta, sociologo ed educatore Danilo Dolci, secondo cui “Natura deriva da nascituro ed è legata alla nascita. Essa richiede la comunicazione che ti permette di crescere, nell’interazione con le creature. Con quella creatura di creature che è la vita.”

Sarà sempre il Chiostro di San Francesco ad accogliere poi alle 22,30 la consegna degli attestati e dei premi ai vincitori del Concorso di Disegno, e alle 22,45 il concerto “Comunità in musica” con gli alunni della scuola secondaria di primo grado C. Cagli, a cura della professoressa Beatrice Calai.

Per le arti visive, due gli appuntamenti. Dalle 18,30 in Piazza Gramsci (corridoio di accesso secondario al Museo delle Arti Monastiche), la mostra “Il grande libro dei Tuttuno”, una installazione partecipativa che raccoglie i frutti del laboratorio di arti visive a cura di Valerio Giacone con i bambini delle due scuole dell’Infanzia di Serra De’ Conti, Il Girotondo di Via Cappannini e di Via Martorello. Dalle 18,30, il Museo delle Arti Monastiche accoglie tutte le opere che hanno partecipato al “Concorso di Disegno Nottenera Junior 2017”, con elaborati degli studenti della Scuola Primaria G. Leopardi e della Scuola Secondaria di primo grado C. Cagli guidati dalla Prof.ssa Sara Giuliani: cuscini d’arte sculture di creta con inserti cromatici, scatti d’autore fotoreportage.

Intrigante e aperta a tutti i bambini l’offerta di Laboratori in occasione del minifestival: due in piazza Gramsci dalle 18,30 con “Ventagli d’autore” laboratorio di stampa e incisione a cura degli alunni delle classi 2D e 2E della Scuola Secondaria di Primo Grado C. Cagli con la supervisione delle professoresse Sara Giuliani e Arianna Bellucci, e con “Una notte da… editori” il laboratorio di disegno attorno alla creazione di un libro, a cura di Emanuele Ramini, in collaborazione con il Gruppo Editoriale Raffaello Editore che regalerà un libro ad ogni vincitore del concorso di disegno. Dalle 19 nel Chiostro San Francesco il “Giro Giro Mondo”, laboratorio di danze popolari del mondo e gioco-danze di ispirazione folkloristica per bambini e genitori a cura di Claudia Gentili dell’Associazione TiVittori.

Per l’enogastronomia, appuntamento nell’area di ristoro “Mangiamo insieme” a cura della Pro Loco di Serra de’ Conti, con area libera pic-nic.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X