facebook rss

Il gesto di amore degli amici:
il negozio di Marina Serraiocco
partecipa al concorso ‘Balconi Fioriti’

OSIMO - La tragedia del Rigopiano non si dimentica. Ma il ricordo della commerciante di 37 anni, scomparsa con il marito Dino Di Michelangelo sotto la valanga di neve, rivivrà grazie all'allestimento floreale della vetrina del punto vendita di Corso Mazzini, ideato da un comitato spontaneo di commercianti del centro
giovedì 1 Giugno 2017 - Ore 18:14
Print Friendly, PDF & Email

Il negozio di bomboniere di Marina Serraiocco torna a vivere grazie alla amiche che non l’hanno dimenticata

Le amiche di Marina Serraiocco, un comitato spontaneo di commercianti del centro storico di Osimo, hanno presentato formale domanda per far partecipare il negozio di bomboniere della 37enne deceduta con il marito nella tragedia del Rigopiano alla seconda edizione del concorso ‘Balconi fioriti’ (leggi l’articolo). Il dolore che non dimentica ma che si sublima in un gesto d’amore. “Il Comune ha accolto questa richiesta anche se irrituale”  conferma l’assessore Michela Glorio, e dal 15 giugno al 30 luglio anche la vetrina del negozio di Corso Mazzini, mai più riaperto dopo quel drammatico giorno di gennaio (leggi l’articolo), tornerà a vivere grazie alle composizioni floreali allestite da chi non ha mai dimenticato il sorriso e la voglia di lavorare di Marina. Il negozio gareggerà, in memoria postuma della sua titolare, insieme ad una ventina di concorrenti per aggiudicarsi l’attestato 2017 dell’evento.

Marina e Dino Di Michelangelo

“Ultimamente non ho voglia di parlare ma due righe adesso mi sento di scriverle. – commenta sui social Giuseppe Serraiocco, il fratello di Marina – Sono passati quasi cinque mesi da quel giorno maledetto, sono passati quasi cinque mesi che la vita di noi tutti è cambiata perché mancano due angeli che erano tutto per me, Dio sa quanto. Il gesto di queste amiche dice tutto: chi erano Marina Serraiocco e Dino Di Michelangelo. Sorè la tua amata bomboniera andrà avanti come tu hai sempre desiderato. Grazie Osimo, grazie per tutto il vostro affetto” .

In dirittura d’arrivo anche la raccolta fondi per il piccolo Samuel, il bimbo di 7 anni della coppia che oggi vive a Chieti con i nonni (leggi l’articolo). Il 1 maggio ha sfiorato la somma dei 150.000 euro. Il sindaco Simone Pugnaloni ha disposto l’avvio delle operazioni di chiusura del conto corrente e la prossima settimana sarà ufficializzata la cifra raggiunta grazie alla solidarietà degli osimani e le modalità di consegna alla famiglia del piccolo.

(m.p.c.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X