facebook rss

Trovato sotto choc, con ferite sul corpo
Alla polizia: «Non ricordo nulla»

ANCONA – Un ragazzo di 20 anni, anconetano, è stato bloccato dagli agenti questa mattina, mentre girovagava lungo via XXV aprile in stato confusionale e con delle lesioni a livello del capo e delle mani. Il giovane avrebbe riferito di non ricordare neppure il suo nome. È stato trasportato a Torrette
martedì 31 Ottobre 2017 - Ore 11:19
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Vaga tra le auto in sosta in stato di choc, con ferite al capo e sulle mani, non ricordando nulla di quanto accaduto qualche ora prima. È giallo sul giovane anconetano, un 20enne, che questa mattina è stato trovato dalla polizia mentre si aggirava lungo via XXV aprile, all’altezza dell’incrocio con via Gervasoni, in stato confusionale. «Non ricordo nulla, non so come mi chiamo» avrebbe detto il ragazzo agli agenti intervenuti.  Il giovane è stato trasportato al pronto soccorso con un’ambulanza della Croce Gialla scortata da due pattuglie della questura. Dopo alcune indagini, il 20enne è stato identificato. Alcune settimane fa era stato tra i protagonisti di una zuffa in un locale del centro. Anche in quell’occasione erano intervenuti gli agenti della polizia ed il giovane era stato trasportato a Torrette.

Cosa sia successo ora al ragazzo però resta avvolto nel mistero. Quel che è certo è che ha riportato ferite e lividi alla testa ed alle mani riportano ferite e lividi, probabili segni di violenza. Ma non si sa, quindi, se possa essere stato aggredito da qualche bandito o se le ecchimosi siano la diretta conseguenza di una caduta accidentale. Ha detto solamente ai poliziotti di essere uscito ieri sera. Poi il vuoto più totale.

(Servizio aggiornato alle 11.25)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X