facebook rss

Doppio incidente stradale a distanza
di pochi chilometri: falciati altri 2 ciclisti

JESI - Pomeriggio nero sul fronte dei sinistri stradali a Jesi. Il primo è avvenuto in via Roma, il secondo in via Setificio a un quarto d'ora l'uno dall'altro. I soccorsi portati da Polizia locale e carabinieri. I feriti, entrambi stranieri, accompagnati al 'Carlo Urbani'
giovedì 16 Novembre 2017 - Ore 19:16
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

De ciclisti investiti a Jesi oggi pomeriggio nell’arco di un quarto d’ora, su due strade distanti in linea d’aria appena 2-3 chilometri. Il primo scontro è avvenuto alle 17.50 in via Roma. Un 21enne bengalese, S.M., stava pedalando  all’altezza del civico 29, quando è stato falciato da una Suziki guidata da una jesina di 47 anni. Il giovane è stato soccorso da una pattuglia della Polizia locale e trasportato dall’ambulanza del 118 all’ospedale Carlo Urbani.

Poco dopo le 18, nuovo allarme in via Setificio nel tratto che corre verso piazzale San Savino dove un secondo ciclista, il 43enne di origini marocchine L.E.M. è stato travolto da un’Opel Corsa. Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri. Nelle statistiche continua a salire il numero dei ciclisti e dei pedoni rimasti vittima di scontri stradali sulle strade jesine.

Proprio ieri sera verso le 20.30 in viale della Vittoria l’ultimo incidente. Sotto la pioggia battente è stata investita un coppia di cinquantenni che stava attraversando la strada. Entrambi sono stati ricoverati a Torrette. Marito e moglie sono stati travolti da una Alfa Mito. Nell’impatto con la vettura la donna ha spaccato il parabrezza ed è volata diversi metri più in là sull’asfalto, l’uomo è stato invece trascinato dal mezzo. I rilievi, nel caos del traffico, sono stati effettuati dalla Polizia locale e dai carabinieri.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X