facebook rss

Musi lunghi e nervi tesi,
teatro gratuito per i giovani

FABRIANO - L'appuntamento è realizzato nell’ambito del progetto AbitiAMO le Marche nei comuni inseriti nel cratere sismico promosso dal Consorzio Marche Spettacolo con il Comune di Fabriano e l’AMAT. Ingresso gratuito e inizio alle 17 di domenica 21 gennaio
venerdì 19 gennaio 2018 - Ore 19:45
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Teatro Gentile di Fabriano attende il pubblico con “Musi Lunghi e nervi tesi” di ATGPT. L’appuntamento di domenica alle 17 è realizzato nell’ambito del progetto AbitiAMO le Marche nei comuni inseriti nel cratere sismico promosso dal Consorzio Marche Spettacolo con il Comune di Fabriano e l’AMAT. Nell’era in cui le relazioni sono diventate un problema sociale, nasce  spettacolo che indaga le emozioni, a partire proprio da quelle negative, da una filastrocca di Marco Moschini, scritto e interpretato da Enrico Marconi e Candida Ventura diretti da Simone Guerro, con le scene di Ilaria Sebastianelli e le musiche di Pietro De Gregorio. “Musi lunghi e nervi tesi” è un paese dove tutte le persone sono costantemente arrabbiate e maleducate, tanto da far diventare questo sentimento la normalità. Un giorno le cose cambieranno con la nascita di una bambina che non riuscendo a comprendere questo modo assurdo di relazionarsi, intraprenderà un viaggio che la porterà nel paese di Dov’è adesso, un luogo abitato da gente allegra e accogliente. Uno spettacolo d’attore pieno di ironia e divertenti gag in cui la maleducazione e l’aggressività prendono connotati grotteschi, su cui poter ridere per comprenderne l’effettiva natura “alterata”.

Per accedere allo spettacolo è necessario ritirare dei tagliandi dalle ore 15 del giorno stesso presso il botteghino del Teatro Gentile. Informazioni disponibili al n. 0732 709223 e 0732 3644 (biglietteria del teatro).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X