facebook rss

Eroina e marijuana in casa:
condannato ex vigile del fuoco

ANCONA - La pena stabilita è di un anno e sei mesi di reclusione per un 50enne che era stato arrestato lo scorso febbraio dalla polizia, dopo essere stato braccato in via Colleverde. L'uomo era stato espulso dal corpo dei pompieri dopo una vicenda penale che lo ha riguardato circa dieci anni fa
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata

 

Quasi mezzo etto di marijuana e qualche grammo di eroina: condannato a un anno e sei mesi un ex vigile del fuoco di 50 anni. La sentenza è arrivata questa mattina in tribunale dove l’uomo era accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Il pm aveva chiesto quattro anni di reclusione, considerando il rito abbreviato con cui ha deciso di procedere la difesa, rappresentata dall’avvocato Elisabetta Simonetti. Il giudice ha ridotto la pena riconoscendo la lieve entità del fatto. L’uomo, uscito dieci anni fa dal corpo dei vigili del fuoco a seguito di un procedimento penale e di una condanna, era stato arrestato dalla Squadra Mobile lo scorso 10 febbraio. Il 50enne, che lavora attualmente in una cooperativa, era stato beccato sotto casa mentre cedeva una dose di erba a un acquirente. Dopo la perquisizione personale, era scattata quella domiciliare, in via Colleverde. Gli agenti avevano trovato mezzo etto di marijauana, in parte da tagliare e in parte pronta per essere spacciata. Sotto sequestro erano finite alcune dosi di eroina. Portato via anche un bilancino di precisione e 250 euro in contanti, segno dello spaccio secondo la procura. Lo smercio di droga sarebbe stato un modo per ottenere un tenore di vita più elevato, considerando lo stipendio esiguo di cui beneficia il 50enne. Con la sentenza, il giudice ha anche revocato gli arresti domiciliari a cui il pompiere era relegato da quasi un mese.

Blitz antidroga, stanato un altro spacciatore Terzo arresto in una settimana

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X