facebook rss

Nuova ondata di furti
sulla Spiaggia di Velluto:
una denuncia e un arresto

SENIGALLIA - Intensificati i controlli sul territorio comunale. Gli agenti del Commissariato hanno denunciato un ventenne trovato con un coltello in auto ed hanno accompagnato in carcere un 60enne destinatario di un provvedimento di arresto dopo una condanna per furti commessi in abitazioni
Print Friendly, PDF & Email

Il commissariato di Senigallia

Dopo l’ultima ondata di furti in abitazioni, la Polizia di Senigallia ha intensificato i controlli nelle aree del territorio comunale maggiormente trafficate e abitate ma nella periferia periferiche dove sono state segnalate presenze di auto sospette o strani comportamenti , es. gente che suonava il citofono o chiedeva informazioni generiche. Nel corso dei controlli, estesi anche ad orari notturni, il personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Senigallia, identificava diversi soggetti, anche stranieri. In particolare, poi, nei pressi di una piazza centrale della città, gli agenti notavano un soggetto che manifestava comportamenti sospetti. Avvicinatisi all’uomo questi veniva identificato, P.A., poco meno che 60enne, originario della Campania, con numerosi pregiudizi per reati contro il patrimonio. Dai primi accertamenti, i poliziotto ritenevano opportuno effettuare degli approfondimenti e pertanto l’uomo veniva condotto in Commissariato.

foto d’archivio

Le verifiche effettuate consentivano agli agenti di risalire al fatto che l’uomo risultava destinatario di un provvedimento di arresto emesso dalla Procura di Civitavecchia per una condanna legati a fatti di furto in abitazione. L’uomo, dopo gli atti di rito, veniva dunque condotto al carcere di Montacuto dove dovrà scontare 5 mesi di reclusione. Non si esclude che il soggetto, in transito in città, potesse esser stato dedito alle attività criminali per cui è stato raggiunto dall’ordine di cattura. Parimenti nel corso dei servizi di contrasto ai reati predatori, gli agenti in orario serale, intercettavano, sulla statale, un veicolo monovolume che, alla vista dell’auto della Polizia, tentava una brusca manovra. I poliziotti raggiungevano il veicolo ed identificavano i quattro occupanti, due uomini e due donne. Le verifiche consentivano di accertare che, in particolare, l’uomo alla guida C.I.L., rumeno, di 20 anni, aveva precedenti per furto ed in particolare per furti commessi in abitazioni. Gli agenti effettuavano accertamenti anche a bordo del veicolo e nascosto, sotto il sedile del conducente, trovavano un coltello. Pertanto l’uomo veniva denunciato per porto abusivo di armi ed i soggetti venivano allontanati dal territorio del comune di Senigallia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X