facebook rss

Festa per la riapertura
dell’oratorio della Santa Casa

LORETO - Dopo otto mesi di lavori e restyling ieri l'arcivescovo delegato pontificio Fabio Dal Cin ha partecipato alla inaugurazione degli spazi di via Asdrubali, un luogo importante per la pastorale giovanile
lunedì 7 Gennaio 2019 - Ore 15:35
Print Friendly, PDF & Email

Il bacio a Gesù dei bambini nel santuario della Santa Casa di Loreto

l’Arciviescovo delegato pontificio Fabio Dal Cin all’inaugurazione dell’oratorio

Ieri, domenica 6 gennaio, festa dell’Epifania del Signore, nel contesto del Santuario della Santa Casa la messa delle 10 si è conclusa con la benedizione dei bambini (presenti in circa 200) e il bacio a Gesù Bambino. In seguito Mons. Fabio Dal Cin, l’arcivescovo Delegato Pontificio, sul sagrato della basilica, ha benedetto le centinaia di moto presenti in Piazza della Madonna in occasione del tradizionale motoraduno d’inizio anno. Tra i primi progetti 2019, proprio ieri, dopo otto mesi di lavori, è stato riaperto l’oratorio della Parrocchia Santa Casa di Loreto, in via Asdrubali. Un intervento che, grazie al contributo di Cei, Prelatura e Parrocchia e al progetto dell’architetto Silvano Principi, ha permesso il recupero di un luogo importante per la pastorale giovanile, ma anche per la storia urbanistica della città (in origine si trattava un forno per il pane destinato ai poveri). “Questo è un momento significativo, per la vita di una parrocchia”, ha detto per l’occasione Mons. Dal Cin, perché l’oratorio è un luogo fondamentale per la crescita di un ragazzo, di un giovane. Dunque è una sfida anzitutto per gli adulti. Spero che scatti una gara tra gli adulti, per essere qui presenti, in quanto questo è anzitutto un luogo educativo”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X