facebook rss

Scippata in pieno centro
dei soldi per tornare nel suo paese

JESI - Una donna russa di 60 anni è stata derubata di quanto aveva appena incassato alle poste. Indaga la Polizia
giovedì 10 Gennaio 2019 - Ore 00:31
Print Friendly, PDF & Email

Gli agenti del commissariato hanno soccorso la bandante russa scippata della borsa.

Una donna russa di 60 anni, badante, è stata scippata ieri mattina verso le 10 in pieno centro. La donna aveva appena incassato del denaro alle Poste quando il bandito, dopo averla seguita, l’ha colta di sorpresa alle spalle sfilandole la borsa. E’ successo in via Mura Occidentali a Jesi, poche centinaia di metri dall’ufficio postale. La donna, che fa fatica a deambulare e si appoggia a un bastone, aveva appena prelevato 1400 euro, la liquidazione dell’ultimo lavoro, per tornare in Russia, suo paese natale. Il bandito – descritto come magrebino, alto circa 1 metro e 75 con indosso un giubbotto tipo “bomber” rosso con la pelliccia sul collo e dei jeans blu, ha agito a volto scoperto. Ha strappato la borsetta alla donna, che ha cercato di opporre resistenza con tutte le sue forze. Ma non c’è stato nulla da fare. Il bandito è scappato con la borsa, che conteneva documenti, passaporto, permesso di soggiorno e il suo denaro. Alcuni presenti, sentendo la donna piangere e urlare, sono intervenuti ad aiutarla e hanno chiamato la polizia. Le volanti, intervenute sul posto, hanno soccorso la donna e acquisito elementi per un identikit, per poi mettersi sulle sue tracce. Intanto nella fuga il bandito aveva incrociato un ragazzo che portava a spasso il cane e la sua fuga era stata seguita da un conducente dell’autobus. I due uomini hanno fornito alla polizia la loro testimonianza. Le indagini sono in corso e le ricerche sono estese su tutto il centro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X