facebook rss

Commissione Ambiente:
«Sulla raffineria serve
una maggiore azione di controllo»

FALCONARA - E' la richiesta unanime arrivata ieri sia dai consiglieri di maggioranza che di opposizione, riuniti in commissione per affrontare la questione Api
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Già impegnata in un confronto continuo con la raffineria, l’amministrazione comunale intensificherà l’azione di controllo e di stimolo nei confronti dell’azienda e degli enti deputati alla vigilanza sul rispetto delle prescrizioni dell’Autorizzazione integrata ambientale. E’ l’indirizzo scaturito questo pomeriggio nel corso della commissione consiliare Ambiente, riunita per affrontare la questione Api. Gli stessi componenti di minoranza hanno espresso apprezzamenti per l’attività sinora svolta dall’amministrazione comunale per stimolare tutti gli enti coinvolti. Gli amministratori falconaresi, inoltrando ormai quotidianamente le segnalazioni di esalazioni arrivate dai cittadini, hanno sollecitato anche nei giorni scorsi il Governo ad aggiornare l’ente locale in merito all’ottemperanza delle prescrizioni, in particolare sulla tenuta dei serbatoi. Tra le altre cose nei mesi scorsi il Comune, insieme alla Regione Marche, aveva già inviato al Ministero dell’Ambiente la richiesta di un’ispezione straordinaria degli impianti, istanza cui il Governo aveva risposto con una richiesta di documentazione alla raffineria falconarese. Senza risposte certe da parte del Ministero, i componenti della commissione Ambiente hanno sostenuto l’indirizzo di proseguire e intensificare l’azione portata avanti finora. Il Comune ha già ribadito la richiesta di essere tempestivamente informato dell’andamento dei controlli e dei lavori della raffineria per l’adeguamento alle prescrizioni, nel momento attuale e nel futuro, e di essere informato su un sopralluogo (che non è comunque l’ispezione straordinaria richiesta) avvenuto in raffineria il mese scorso a opera dell’Ispra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X