facebook rss

I capolavori di Bansky
a Palazzo Campana

OSIMO - L'esposizione con le opere del writer londinese, padre della street art contemporanea, sarà visitabile dal 29 marzo al 7 luglio
martedì 12 Febbraio 2019 - Ore 15:14
Print Friendly, PDF & Email

La mostra di Bansky presentata dall’assessore Michele Glorio nello stand alla Regione Marche alla Bit di Milano

Il Comune di Osimo, in collaborazione con l’Associazione MetaMorfosi, l’Istituto Campana, la Fondazione Don Carlo Grillantini e l’Azienda Speciale Asso si appresta ad inaugurare una mostra sul più noto noto street artist vivente noto come “Bansky”. Dopo il successo delle mostre “Da Rubens a Maratta” (2013), “Lotto, Artemisia, Guercino. Le Stanze segrete di Vittorio Sgarbi” (2016), “Capolavori Sibillini. L’arte dei luoghi feriti dal sisma” (2017), e “Giorgio de Chirico e la Neometafisica” (2018), “l’Amministrazione comunale intende proseguire anche per il 2019 questa progettualità espositiva con l’intento di proporre al pubblico una mostra d’arte “strettamente” contemporanea, con l’esplicito obiettivo di volgere l’attenzione e soprattutto coinvolgere e stimolare le giovani generazioni. – fa sapere il sindaco Simone Pugnaloni –  Per queste ragioni la proposta della scelta espositiva è ricaduta sul noto writer, padre della street art contemporanea e probabilmente l’artista più popolare del 21° secolo, sebbene la sua identità sia a tutt’oggi ignota”.

Il sindaco Simone Pugnaloni

La mostra, promossa e prodotta dall’Associazione MetaMorfosi e curata da Gianluca Marziani e Stefano Antonelli, sarà ospitata nelle sale espositive di Palazzo Campana dal 29 marzo al 7 luglio 2019. Tra il 2002 e il 2009 Banksy pubblica 46 immagini su carta che vende tramite la sua “print house” Pictures on Walls in Commercial Rd. (Londra). Sarà esposta una rigorosa selezione con le migliori 25 immagini finora prodotte, quelle che hanno decretato il successo planetario di un artista tra i più complessi e intuitivi del nostro tempo. In mostra tutte le sue immagini più celebri, quelle che si guadagneranno altissima popolarità attraverso la condivisione globale sui social media.

E’ un immaginario semplice, confezionato per la comunicazione di massa, un nucleo di messaggi immediati che, affrontando i temi del capitalismo, della guerra e del controllo sociale, mette in scena le contraddizioni e i paradossi del nostro tempo. Per la prima volta una mostra esamina e analizza le immagini originali di Banksy all’interno di un quadro semantico esaustivo che ne veicoli origini, riferimenti, relazioni tra gli elementi, implicazioni e piani di pertinenza. Assieme alle immagini saranno presenti: infografica sulla cronologia dell’artista, ampie schede storiche sulle opere con documentazione fotografica, testi a muro con sue citazioni da libri, i “black books” originali, poster originali di sue mostre, banconote contraffatte, palloncini “I am an imbecile” usati a Dismaland e alcuni video. Il 25 febbraio la presentazione dell’evento a palazzo comunale di Osimo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X