facebook rss

Love Pride, il 29 giugno
il corteo dell’amore

ANCONA - A quasi un anno di distanza dalla prima edizione, la manifestazione tornerà a manifestarsi in occasione del 50esimo anniversario dai moti di Stonewall, gli avvenimenti di New York che hanno dato origine agli odierni pride. Partenza da piazza Cavour. La location dell'arrivo non è stata ancora svelata
Print Friendly, PDF & Email

Il Love Pride 2018

 

Il Love Pride tonerà ad Ancona dopo l’esordio dello scorso anno. Il corteo dell’amore sfilerà per le vie della città il 29 giugno, in occasione del cinquantesimo anniversario dai moti di Stonewall, evento considerato come la base della nascita degli odierni pride. La manifestazione, come quella del 2018, partirà da piazza Cavour. Non è stato ancora svelato il percorso e il punto di arrivo, nel 2018 al parco del Cardeto, teatro della festa finale a suon di dj set. A organizzare l’evento, l’Arci, Love is Love, Heval e Libera Ancona. Dalla pagina ufficiale del Love Pride: «Un pride dal basso, genuino, lontano da strane logiche istituzionali che non ci appartengono; questo è stato il Love Pride un anno fa ed è questo lo spirito che intendiamo mantenere per questa seconda edizione. Il Love Pride vuole essere un momento di festa in cui si celebra l’amore, quello libero, universale; quell’amore che ha sfondato le mura dei pregiudizi e che ora vuole essere riconosciuto.  Ma il Love Pride è soprattutto un momento di rivendicazione:  per le donne, per le famiglie omogenitoriali, per i disabili, per chi ha disturbi mentali, per le persone transessuali, per quelle sieropositive; contro la violenza di genere, contro gli stereotipi e i pregiudizi, a fianco degli/delle oppressi/e, rivendichiamo l’autodeterminazione di ogni individuo, la libertà di scelta e di movimento. Sentiamo la necessità di riprenderci le strade della nostra città e di mostrare che esiste un Ancona viva e colorata, che non discrimina, un Ancona aperta e solidale che accetta l’amore in tutte le sue forme.  Sentiamo la necessità di rompere le catene e di sfondare le mura di questa società etero-patriarcale, monogama, abilista e razzista, in cui non ci riconosciamo e di cui non ci sentiamo parte.  Con i nostri corpi riaffermiamo la nostra esistenza e il nostro diritto all’amore e alla vita. Per tutto questo, sabato 29 giugno, in occasione del 50° anniversario dei moti di Stonewall, torneremo a occupare le strade della nostra città.  Per sfilare festeggiando i diritti conquistati ma soprattutto per ricordare che tanti diritti sono ancora da rivendicare e da ottenere».

Ancona si colora per ‘Love is Love’ Il corteo dell’orgoglio dei diritti civili (Foto/Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X