facebook rss

Ballottaggio, Dino Latini
sulle società partecipate:
«I lavoratori saranno garantiti»

SECONDO TURNO - Le liste civiche promettono di salvaguardare i livelli occupazionali ma anche di promuovere un protocollo d'intesa sulla clausola sociale di salvaguardia nei casi di affidamento dei servizi pubblici
Print Friendly, PDF & Email

Dino Latini

 

Il voto di domenica 9 Giugno, secondo le Liste civiche di Osimo, è anche un voto sul futuro occupazionale dei lavoratori delle partecipate osimane, in primis quelli di Astea spa, gravemente messo a rischio  «dalle disinvolte politiche di privatizzazione e dagli accordi con partner industriali romagnoli. Operazioni ‘spregiudicate’ da parte dell’amministrazione Pugnaloni che ha puntato esclusivamente a fare cassa senza pensare alla crescita dell’azienda e quindi alla stessa tutela dei posti di lavoro. – esordisce una nota stampa dei movimenti civici che sostengono il candidato sindaco Dino Latini – Un’azienda fatta dagli osimani e con tanti osimani che vi lavorano al suo interno. L’obiettivo è stato di favorire un privato ben definito senza ricorrere ad un bando di gara come invece è stato sempre fatto in precedenza. Nulla è stato fatto in modo trasparente, nemmeno si è cercato di coinvolgere la città con una consultazione pubblica per capire se era d’accordo a svendere un patrimonio così importante che riguarda settori strategici come luce e gas. L’aver venduto il 80% delle azioni di Astea Energia, privando Osimo di un patrimonio pubblico che rendeva utili importanti per il territorio, rientra una più ampia strategia finalizzata a consegnare nelle mani del privato le principali aziende di servizi della città».

Per le liste civiche «è un mistero per pochi infatti che tutte queste manovre politiche siano finalizzate a fare entrare nella distribuzione del gas e nel ciclo dei rifiuti due privati ‘amici’ quali Sgr e Hera Com. L’ovvia conseguenza sarà la perdita di quei livelli occupazionali che solo la governance pubblica potrebbe mantenere». In particolare Dino Latini e le Liste Civiche lo impediranno in tutti i modi. «E se non dovessimo riuscirci, visti i danni già fatti e considerata la normativa europea sulle gare della distribuzione del gas, il primo atto della nuova amministrazione – dichiara il candidato sindaco Latini che con Simone Pugnaloni si giocherà il secondo turno delle Comunali 2019- sarà promuovere un protocollo d’intesa sulla clausola sociale di salvaguardia nei casi di affidamento dei servizi pubblici, come quelli legati all’energia o ai rifiuti, da inserire nei badi di gara. Vogliamo in particolare che i lavoratori di Astea – prosegue Latini che per primo consolidò e rilanciò l’azienda – abbiano non solo la sicurezza del mantenimento del posto di lavoro, ma anche la certezza di preservare le posizioni giuridiche ed economiche nel trasferimento all’eventuale azienda privata o pubblica vincitrice della gara. Il nostro unico interesse è il territorio, i cittadini e i lavoratori e non la salvaguardia di posizioni di potere e di poltrone dei professionisti della politica che negli ultimi 5 anni hanno dilapidato un patrimonio frutto del lavoro di generazioni di osimani».

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page