facebook rss

Il sogno è realtà:
la Cosma Vela è in A1

PALLANUOTO FEMMINILE - Traguardo raggiunto per le ragazze di Milko Pace che si sono imposte contro il Rari Nantes Bologna al termine di una partita combattutissima
Print Friendly, PDF & Email

La squadra Cosma Vela

 

Missione compiuta: la Cosma Vela batte in trasferta il Bologna e conquista l’A1. Poco fa, il termine della gara contro il Rari Nantes vinta per 8-11 al termine di una battaglia durata quattro tempi. Domenica scorsa, il successo nelle acque amiche del Passetto. Oggi la magnifica replica per le ragazze guidate dal coach Milko Pace, al termine di una stagione d’oro e vissuta con l’obiettivo di arrivare fino in fondo. L’anno scorso, il traguardo di salire nella massima serie era sfumato di un soffio.

Ancora una grande prova per le anconetane di Milko Pace che a Bologna superano la Rari Nantes (priva della MataAfa, infortunatasi in gara1) e conquistano con merito il passaggio nella massima serie. E’ un risultato storico per la società dorica, così come per tutta la pallanuoto marchigiana, mai così in alto, mai nel massimo campionato. Un traguardo voluto, inseguito, sognato da tre anni a questa parte. Le finali di due anni fa e della scorsa stagione, però, erano andate male alla Cosma Vela. Che ha saputo trarre insegnamento dalle delusioni e crescere lungo tutto l’arco della stagione, mantenendo la giusta concentrazione per concludere nel modo migliore una cavalcata vincente durata ben 18 successi consecutivi, compresa regular season. La Rari Nantes Bologna passa in vantaggio su rigore, ma la Cosma Vela resta compatta e passa a condurre 1-2 nel primo tempo, poi mantiene il margine di un gol sia al cambio di campo sia all’ultimo intervallo. Il Bologna c’è, insegue con tutte le sue forze e raggiunge la Cosma Vela sull’8-8 nell’ultimo tempo, poi ci pensano le mani migliori della squadra, la Quattrini, la Altamura e la Pomeri a realizzare gli ultimi tre e decisivi gol, l’ultimo su tiro di rigore firmato dalla capitana e argento di Rio in seguito alla brutalità fischiata alla Monaco per una gomitata sulla Altamura lontano dalla palla. E’ il successo della Vela, un successo che viene da lontano, come spiega il presidente Igor Pace: “Ho chiamato Fausto Aitelli (ex presidente fino a fine 2018, ndr) e gli ho detto che questa è la sua promozione, una squadra costruita e un obiettivo voluto da tre anni, lo scorso anno dopo la delusione è stato lui a voler confermare l’idea e il progetto di questa squadra. Un percorso che parte da lontano, che rispecchia la mission della società, con tutte o quasi tutte ragazze nostre, che vengono dal nostro vivaio. La delusione dello scorso anno avrebbe abbattuto un elefante, Milko (Pace, fratello di Igor, ndr) è stato molto bravo, brave le ragazze, brava la De Matteis che ha deciso di operarsi saltando gran parte della stagione. Le giocatrici di pallanuoto a Bologna si sono fatte sentire. La Quattrini monumentale, la Altamura sempre grande nonostante le provocazioni, la Strappato in difesa un mostro, la Rachid che ha realizzato un gol molto importante, la Pomeri devastante, le altre tutte bravissime, le menzionerei davvero tutte, in una partita dura, difficile, non bella, in cui però abbiamo dimostrato di esserci e di meritare la promozione”. Ed ecco il coach, Milko Pace, raggiante a fine match: “Ancora devo metabolizzare tutto, sono felicissimo per le ragazze, è stata una classica finale in cui la palla pesava. Abbiamo fatto tantissimi errori, a un certo punto che l’avevamo quasi vinta sembrava sfuggita di mano, sull’8-8, ma anche prima, sul 3-6, mi sembrava di vedere facce impaurite. Invece siamo stati bravissimi a crederci, sino in fondo, in acqua abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Come ho detto alle ragazze, hanno fatto una cosa storica, per la società, per la città, per la regione, una cosa che resterà sempre nella storia sportiva di Ancona, per tutte diciassette, e che non cancellerà mai nessuno”.

Pallanuoto, playoff, la Cosma Vela vince ancora ed è promossa in A1
Rari Nantes Bologna-Cosma Vela Ancona 8-11
(1-2, 4-4, 1-1, 2-4)
Rari Nantes Bologna: FIorini, Monaco, Caverzaghi, Morselli, Invernizi 2, Verducci 4, Farneti, Nicolai 2, Lepore, Budassi, Franci, Nasti, Guerriero. All. Posterivo.
Cosma Vela Ancona: Borghetti, Strappato 1, Pomeri 2, Rachid 1, Ferretti 1, Fiore, Di Martino, Bersacchia, Santini, De Matteis, Altamura 2, Quattrini 4, Andreoni. All. Pace M.
Arbitri: Minelli e Alessandroni.
Note: sup num. Bologna 3/10 più un rigore realizzato, Vela 2/9 più un rigore realizzato; nel IV t. brutalità alla Monaco; spettatori 100 circa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X