facebook rss

‘Pane Nostrum’, è iniziato
il conto alla rovescia
per l’apertura del Salone dei Lievitati

SENIGALLIA - L'evento in programma dal 27 al 29 settembre cambia anche location: il cuore pulsante sarà il Foro Annonario
Print Friendly, PDF & Email

 

Due giorni ancora alla XIX edizione di Pane Nostrum – il Salone Nazionale dei Lievitati, dedicato a pane, pizza e pasticceria con masterclass didattiche, incontri a tu per tu con i grandi esperti del settore e tante dimostrazioni dei Maestri italiani, show cooking con degustazioni e shop. Saranno presenti ospiti illustri come lo chef stellato e Presidente FIPE Confcommercio Marche Centrali Moreno Cedroni, Elis Marchetti chef, personaggio televisivo e regista dell’evento, e la ben nota Sara Papa. Tra le novità di quest’anno anche la location, il cuore pulsante del Salone sarà infatti il Foro Annonario con i suoi luoghi clou: piazza, ex pescheria e Biblioteca Antonelliana. L’organizzazione di Pane Nostrum – Salone Nazionale dei Lievitati è a cura di Confcommercio Marche Centrali e CIA Provincia di Ancona, con la compartecipazione del Comune di Senigallia, Regione Marche e la Camera di Commercio delle Marche.

Una precedente edizione di Pane Nostrum a Senigallia

“La scorsa edizione ha registrato 40mila presenze e anno dopo anno il pubblico sta diventando sempre più curioso e attento verso il mondo della panificazione – afferma Massimiliano Polacco, Direttore Generale di Confcommercio Marche Centrali – Pane Nostrum, il Salone Nazionale dei Lievitati 2019 si preannuncia molto più ricco e interessante. Quest’anno Pane Nostrum sarà un vero e proprio Salone che sviluppa con più maturità e cognizione di causa i temi declinati in precedenza. La nuova location che ospiterà la diciannovesima edizione di Pane Nostrum offrirà migliori spazi conviviali e diventerà un riferimento più definito per la città”. “Una bellissima edizione – afferma il sindaco della città di Senigallia Maurizio Mangialardi – un grande evento ben pensato, risultato del confronto avviato lo scorso anno insieme alla Confcommercio Marche Centrali e alla Cia per rilanciare una manifestazione che da quasi vent’anni attira visitatori, turisti e appassionati. Credo che sul piano della progettazione la sfida sia stata già vinta anche con il format “Lievitati in città”, una sorta di Pane Nostrum diffuso, che coinvolge ben 29 attività del centro storico”. “Consegniamo alla città un nuovo format – aggiunge l’assessore allo Sviluppo economico Gennaro Campanile – con tante iniziative a favore della panificazione, della pasticceria, della pizzeria, e con momenti di formazione dedicati ai più giovani. Nuova sarà pure la location, con il Foro Annonario e la Cittadella dei Saperi a fare da cornice all’evento”.

Non hanno di certo bisogno di presentazioni i protagonisti del XIX Salone dei Lievitati che saranno impegnati su più fronti tra masterclass e convegni; Moreno Cedroni, visionario chef e patron della Madonnina del Pescatore**, Il Clandestino Sushi Bar e Anikò a Senigallia, Elis Marchetti (Osteria della Piazza, Ancona), Sara Papa, noto volto televisivo, esperta di cucina e maestra nell’arte della panificazione, l’artigiano futurista Paolo Brunelli maestro cioccolatiere e gelatiere nella sua gelateria a Senigallia. E ancora Pasquale Moro (La Casa della Pizza, Robecco sul Naviglio), Daniele Ciabattoni (Grano, Ascoli Piceno) Alessandro Lo Stocco (Corporate Chef Moretti Forni), Vincenzo Tiri (Tiri, Acerenza), Denis Lovatel (Da Ezio, Belluno), Pierluigi Sapiente (World Pastry Stars under 35, Moretti Forni), Giuseppe Zippo (Le Mille Voglie, Specchia), Ezio Rocchi (Spiega d’Oro, Sestri Levante), Mauro Morandin (Pasticceria Morandin, Saint Vincent), Maurizio Bonanomi (Caffetteria, gelateria, pasticceria Merlo, Pioltello), Gabriele Baldi (Lievitamente, Viareggio), Francesco Favorito (World Gluten Free Chef Accademy), Alessandro Coppari (Mezzometro, Senigallia).

Nella sua nuova veste Pane Nostrum vuole approfondire importanti temi di attualità legati al mondo della panificazione, invitando a conferire nomi di prestigio, accademici, tecnici che gravitano tra il contesto agricolo di filiera e l’expertise d’eccellenza nel campo dei lievitati. Nel pomeriggio di sabato 28 settembre, infatti, Moreno Cedroni (Presidente FIPE Confcommercio Marche Centrali) insieme a Luciano Sbraga, Direttore dell’Ufficio Studi FIPE, terranno un convegno sugli “Stili alimentari e gli italiani a tavola”, un momento formativo e informativo per una maggiore consapevolezza sull’importanza della buona alimentazione come fonte di salute e benessere. “Il cambiamento dei ritmi e degli stili di vita – commenta Lino Enrico Stoppani, Presidente FIPE – sta modificando sensibilmente le nostre relazioni con il cibo imponendo alle nostre imprese un supplemento di responsabilità per garantire qualità, sicurezza alimentare e salute. In questo senso i ristoranti sono luoghi fondamentali per promuovere i corretti stili alimentari”.

La presentazione della 18esima edizione

“A partire dalla promozione del territorio attraverso eventi del genere, valorizzando le maestranze locali, l’indicazione dell’origine dei prodotti agricoli e valorizzando il vero made in Italy agroalimentare, si combattono la frode alimentare e l’Italian sounding in Italia e all’estero – dichiara Evasio Sebastianelli, Direttore CIA provincia di Ancona -. Nostro obiettivo è informare il consumatore dell’importanza della produzione locale, biologica e della conseguente sicurezza alimentare. Occorre tornare a privilegiare i cibi locali e che valorizzano le realtà produttive locali e riducono i passaggi intermedi dietro i quali più elevato è il rischio di frodi e sofisticazioni”. “Da chef ho voluto fortemente far parte della regia della XIX edizione di Pane Nostrum – Salone Nazionale dei lievitati, perché nella sua nuova veste porterà in città per tre giorni tutti i più grandi nomi nel campo della lievitazione, che si alterneranno tra masterclass didattiche, incontri a tu per tu e tante dimostrazioni, show cooking con degustazioni. – sottolinea lo chef Elis Marchetti, regista dell’evento – Mi farò portavoce di chi, come me, da cuoco o pasticciere o pizzaiolo o fornaio, vive quotidianamente il proprio lavoro fatto di sacrifici e scelte, come quella imprescindibile di portare tutti i giorni sulle tavole degli italiani solo prodotti di qualità eccelsa e nazionali”.

Nella sua nuova veste Pane Nostrum – il Salone Nazionale dei Lievitati vuole coinvolgere in una kermesse esclusiva quanti più professionisti, amatori e appassionati del settore vivendo la città in maniera diffusa; i focus sulla Temporary Bakery si terranno infatti nel Foro Annonario, dove si alterneranno interessanti show cooking e approfondimenti sulle ultimissime tecnologie applicate alla panificazione. Sempre nel foro ma spostandosi sugli storici banchi di marmo dell’ex pescheria si potrà assistere agli interventi dei migliori pasticceri, panificatori e pizzaioli del momento. Le Masterclass* e salotti con dibattiti e incontri a tu per tu con le maestrie presenti invece si terranno nella Biblioteca Antonelliana.
Da quest’anno Pane Nostrum è anche itinerante con il progetto realizzato in compartecipazione con il Comune di Senigallia, Lievitati in Città, che coinvolge diverse botteghe artigianali, ristoranti, bar, pasticcerie, trattorie e bistrot della città e che durante i tre giorni di Salone proporranno sfiziose creazioni. Per maggiori informazioni su locali e offerta gastronomica: https://panenostrum.eu/lievitati-in-citta-2/#

Per agevolare la partecipazione al Salone sono previste scontistiche sul pernottamento in città e sull’acquisto dei pacchetti Masterclass (per maggiori info 071.65343, info@assalbesenigallia.it ).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X