facebook rss

In tasca coltello, nastro adesivo e monete:
allontanati i predoni delle chiese

SENIGALLIA - Foglio di via dalla città per due pregiudicati bloccati dalla polizia in zona stazione e sospettati di aver rubato in alcuni luoghi di culto. Denunciato anche un pusher trovato in possesso di marijuana
Print Friendly, PDF & Email

Il sequestro della polizia

 

Controlli del Commissariato di Senigallia: fermati due ladri di monetine nelle chiese, denunciato uno spacciatore di marijuana. I primi, un pesarese di 45 anni e un campano di 50 (entrambi con precedenti per truffe e furti), sono stati bloccati dagli agenti in zona stazione. Durante un controllo, risultava che uno di essi era in possesso del classico metro estensibile con applicato dell’adesivo utilizzato per rubare all’interno delle cassette delle offerte delle chiese. E’ stato anche trovato un piccolo coltello e alcune monetine. Tutti gli oggetti sono stati sequestrati in quanto verosimile provento del reato di furto. Il campano è stato denunciato per il reato di porto illegale di armi. Entrambi sono stati raggiunti da un provvedimento diretto all’allontanamento dal territorio del comune di Senigallia per tre anni. Nel corso dei controlli effettuati nel centro storico, gli agenti hanno ispezionato la zona Foro Annonario. Qui sono state controllate diverse persone. Un 40enne, ritenendo di non esser notato dai poliziotti, in modo repentino si è disfatto di un involucro. Gli agenti immediatamente notavano il gesto e recuperavano l’involucro al cui interno c’erano uno spinello do marijuana ed altre dosi pronte per la cessione per complessivi circa 10 grammi. L’uomo è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X