facebook rss

Nuovo ospedale a Civitanova
Ci sono già donazioni
per nove milioni di euro

TERAPIA INTENSIVA - L'assessore regionale Angelo Sciapichetti: «I marchigiani hanno detto forte e chiaro quale strada intendono seguire e non è quella della polemica di parte, l’ospedale si farà velocemente a Civitanova grazie allo staff messo in campo da Guido Bertolaso»
Print Friendly, PDF & Email

 

L’assessore regionale Angelo Sciapichetti durante un sopralluogo alla Fiera di Civitanova

 

di Luca Patrassi

I politici del dire spazzati via da un’ondata di donazioni. Raccolti già – in pochi giorni –nove milioni di euro per realizzare un ospedale con 90 posti letto di rianimazione intensiva nei locali della fiera. I giochetti da retrobottega della politica, gli attacchi alla scelta di avvalersi dello staff di Guido Bertolaso e dell’Ordine di Malta, l’indicazione di Civitanova maldigerita da alcuni politici nelle province a nord della Regione: una raffica di post firmati da esponenti della sinistra e della destra radicale spazzati via da centinaia di marchigiani che, pur stando a casa, hanno fatto uscire centinaia di bonifici. Le ragioni del cuore più forti delle polemiche.

Il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica

L’assessore regionale alla protezione civile Angelo Sciapichetti lo dice in maniera chiara: «I novanta posti letto di terapia intensiva saranno allestiti a Civitanova. La progettazione esecutiva c’è, dobbiamo comunque fare un articolato passaggio amministrativo nonostante i capitali che useremo siano privati, iniziando dalla autorizzazione della Protezione civile. Questione di pochissimi giorni. Due cose sono evidenti: i marchigiani hanno detto forte e chiaro quale strada intendono seguire e non è quella della polemica di parte, l’ospedale si farà velocemente a Civitanova grazie allo staff messo in campo da Guido Bertolaso».

Massima la collaborazione data dal sindaco Fabrizio Ciarapica: «Nessuna incertezza da parte nostra, si tratta di un servizio sanitario di eccellenza che arriva a Civitanova per rispondere all’emergenza coronavirus. Civitanova ha dato una risposta solidale e concreta dando gratuitamente una struttura importante e baricentrica per tutta la regione come è quella rappresentata dai locali della fiera non si è sottratta a questo dovere morale dando immediatamente la disponibilità dei locali della fiera».

Bertolaso, Civitanova e l’Ordine di Malta Ceriscioli spiega il Progetto 100 (VIDEO)

«La Fiera sarà come una bolla, ci lavoreranno 200 persone Prima l’emergenza, poi le discussioni»

Iniziati i primi lavori, sorvolo col drone: prende corpo il progetto 100 posti D’Ambrosio guida il fronte del no

«Perché proprio l’Ordine di Malta dovrà gestire le donazioni?» Progetto 100 posti, i dubbi della Cgil

Progetto 100 posti a Civitanova, le domande di un medico: «Se non lo conosco non lo sostengo»

Ospedale alla Fiera, passi avanti: «Si segue il modello Milano, è una lotta contro il tempo» (FOTO)

Ceriscioli, l’appello per l’ospedale Della Valle si mette a disposizione

 

</

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X