facebook rss

Cantiere chiuso per la palestra
del polo scolastico di Moie

MAIOLATI SPONTINI - Consegnati i lavori per la realizzazione del quarto stralcio dell’opera costata 2 milioni e 600 mila euro, in parte finanziati dalla Regione
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Sono stati consegnati in questi giorni i lavori per la realizzazione del quarto stralcio, quello relativo alla palestra, del Polo scolastico di via Venezia, a Moie. «Si tratta di un intervento di grande rilievo – osserva il sindaco Tiziano Consoli – che parte, fra l’altro, in un periodo condizionato dall’emergenza sanitaria. Abbiamo, infatti, dovuto provvedere all’adeguamento del piano di sicurezza ai protocolli e alle norme per il contenimento del contagio da Coronavirus. La ditta avvierà subito l’intervento, visto che l’ultimo Decreto del presidente del Consiglio ha sbloccato il settore dell’edilizia, approfittando così del fermo scolastico per contenere i disagi. La fine dei lavori, infatti, è prevista per luglio del prossimo anno». Il sindaco ringrazia la responsabile dell’Ufficio tecnico, l’architetto Nicla Frezza, per «aver coordinato, da subito dopo le elezioni comunali, le attività di espletamento della gara e di consegna dei lavori in tempi molto rapidi». Il costo dell’intervento è di 2 milioni e 600 mila euro, di cui 1 milione e 287 mila euro finanziati dalla Regione e 1 milione e 313 euro con fondi del bilancio comunale. La gara d’appalto, espletata nel 2019, ha visto l’affidamento dei lavori a Rti con capogruppo la ditta Graziano Belogi srl (Marchegiani Impianti srl e Gagliardini srl).

La realizzazione del quarto stralcio porterà alla realizzazione di una palestra della superficie di circa 620 metri quadrati, in grado di ospitare un campo da basket delle dimensioni di 28 metri per 15, con le relative fasce di rispetto, ed un campo da pallavolo regolamentare, con un’altezza di 8 metri. Lo spazio può essere suddiviso in due palestre più piccole attraverso una tenda insonorizzata impacchettabile, a livello della struttura portante del solaio di copertura, per consentirne l’uso contemporaneo di più classi. In questo caso ciascuna metà del campo consente di ospitare un campo da pallavolo, da utilizzare per allenamento o per le attività sportive scolastiche. Il perimetro del campo da gioco offre l’occasione di ospitare attrezzature sportive e panchine per gli atleti. Sul lato lungo rivolto verso gli spogliatoi è stato previsto inoltre uno spazio per i genitori o i visitatori che assisteranno alle partite durante gli orari extrascolastici. Al fine di assicurare la massima flessibilità e sicurezza di utilizzo, il campo da gioco è accessibile direttamente dalla scuola sul lato est, attraverso un filtro con caratteristiche di resistenza al fuoco che separa i compartimenti destinati alle diverse attività e dall’esterno, attraverso percorsi separati per i giocatori ed i visitatori: i primi accedono al campo attraverso il corridoio di distribuzione degli spogliatoi, mentre i visitatori possono accedere direttamente, attraversando un atrio vetrato posizionato tra il volume degli spogliatoi ed il filtro che li separa dalla scuola.

La palestra infine è dotata di altre due uscite di sicurezza poste rispettivamente a sud-ovest e a nord-est: la prima consente un’uscita in piano in prossimità del blocco degli spogliatoi; la seconda invece, richiesta dal Comando provinciale dei vigili del fuoco, viene a trovarsi sul lato monte e prevede quindi una rampa di risalita fino alla quota del giardino, posto al livello del piano primo. L’opera prevede anche la realizzazione di un blocco per gli spogliatoi e per locali tecnici. L’aumento della superficie della palestra e la necessità di consentirne un utilizzo anche in orari extra-scolastici ha portato l’Amministrazione comunale a chiedere un aumento degli spazi da adibire a spogliatoio e di quelli di servizio: gli spogliatoi degli studenti sono stati resi più ampi e sono stati aggiunti due spogliatoi di medie dimensioni che possono essere utilizzati all’occorrenza dagli insegnanti, dagli arbitri o da piccole squadre. Gli spogliatoi saranno tutti accessibili e attrezzati anche per persone con ridotta capacità motoria, come richiesto dalle normative sull’abbattimento delle barriere architettoniche. Gli spazi di servizio si completano con un locale infermeria, locali tecnici per gli impianti, un deposito per le attrezzature della palestra e servizi igienici per il pubblico.

Il Polo scolastico di via Venezia è l’opera pubblica più imponente realizzata dal Comune di Maiolati Spontini. I lavori relativi al primo stralcio del primo lotto sono stati completati nel 2012, quando è avvenuto il trasferimento della scuola primaria. I lavori di costruzione del secondo stralcio, parte B, sono stati completati nel 2015, con il trasferimento della scuola secondaria, in quanto la struttura risultava più sicura sotto il profilo della resistenza sismica delle e più confortevole da un punto di vista energetico. I lavori relativi al terzo stralcio, rimodulati rispetto alla previsione del progetto preliminare complessivo, comprendenti l’ingresso, la parte delle aule della scuola secondaria di primo grado, l’auditorium e la biblioteca comuni alle due scuole, sono stati completati nella primavera dell’anno scorso. Oltre alla realizzazione della palestra, il progetto preliminare complessivo, oggetto del concorso di progettazione, prevede anche il completamento della scuola secondaria con ulteriori 7 aule, 3 laboratori, un’aula per la musica più grande e altre 4 più piccole per l’insegnamento del singolo strumento, servizi igienici, un’infermeria e spazi di servizio per il personale ausiliario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X