facebook rss

Bar e ristoranti, Ginnetti:
«Tosap da sospendere fino 2021»

OSIMO - I locali subiscono un pesante contraccolpo per l'emergenza sanitaria e una soluzione per aiutarli, secondo il capogruppo di Progetto Osimo Futura, potrebbe essere anche quella di aumentare la disponibilità di spazi all'aperto
Print Friendly, PDF & Email

Achille Ginnetti

 

 

«Per ristoranti e bar servono misure eccezionali in un momento eccezionale». A sostenerlo è il capogruppo di Progetto Osimo Futura, Achille Ginnetti. Non sono solo i locali della costa a subire un pesante contraccolpo  in questo frangente storico reso difficile dall’epidemia del Covid 19 e dal conseguente lockdown. «Le attività di ristoranti e bar – spiega in una nota il consiglieri di minoranza – devono ripartire con la massima sicurezza per i clienti, ma dando la possibilità di poter esercitare la propria attività senza penalizzazioni per poter garantire gli stessi posti che avevano fino a febbraio scorso. Viste le stringenti norme sul distanziamento una soluzione facilmente percorribile e immediatamente disponibile è l’aumento degli spazi all’aperto. Ovviamente non andranno assoggettati alla Tosap, da sospendere almeno per tutto il 2021, come già deliberato da altri Comuni a noi vicini». Ginnetti propone di studiare un piano per la città di Osimo che si proietti ben oltre la fine dell’estate. « Per la stagione invernale dovrà essere predisposta l’installazione di dehors progettati dagli Uffici Comunali per armonizzare l’arredo urbano. – suggerisce – Questa proposta, per quanto riguarda il centro storico, presuppone una diversa collocazione di una parte del mercato settimanale e una revisione del piano parcheggi. Progetto Osimo Futura è a disponibile a incontrare i singoli operatori e le associazioni di categoria per sottoporre nel dettaglio le soluzioni progettate».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X