facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Boom di spettatori
per le serate alla Corte del Castello
e in piazza del Municipio

FALCONARA - Tra luglio e agosto gli spettacoli del cartellone estivo 2020 hanno coinvolto in totale una platea di 3.200 persone con un’offerta che ha saputo superare l’emergenza Covid
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo Bianchi

 

 

La Corte del Castello e piazza del Municipio si contendono lo scettro di regina dell’estate 2020: ciascun palcoscenico ha totalizzato oltre mille spettatori nell’ambito delle iniziative del cartellone estivo falconarese. Il successo però è molto più ampio, perché tra luglio e agosto Falconara Estate 2020 ha coinvolto in totale una platea di 3.200 persone con un’offerta che ha saputo superare l’emergenza sanitaria: grazie allo sforzo organizzativo dell’ufficio Cultura e alla collaborazione della associazioni del territorio è stato possibile offrire una stagione ricca di eventi, dalle rassegne teatrali e musicali agli appuntamenti per i più piccoli, dal cinema all’aperto agli appuntamenti inediti con l’escape room al Castello, il drive-in nel parcheggio del Conad superstore di via Marconi e il talent show dal vivo X-Falco, tutti sold out. In ogni serata è stata sempre sfiorata la capienza massima consentita dalla stringente normativa anti-contagio.

Si parte dalla Corte del Castello, con oltre mille spettatori per gli 11 appuntamenti che hanno animato l’estate falconarese dal 16 luglio al 29 agosto. Sul palco, per la rassegna teatrale, sono saliti gli artisti delle associazioni Iride, Koinè, Opora e della scuola di musica Arte Musica. A questi si aggiungono i 300 partecipanti all’escape room, ambientata proprio al Castello di Falconara Alta. Il 18 e 19 luglio e il primo e il 2 agosto gli attori della Compagnia Giovani di Iride hanno accompagnato i giocatori in un percorso dedicato a Federico II e alle tracce lasciate dall’imperatore a Falconara Marittima. Sono stati 300 anche gli spettatori della rassegna musicale ‘Note d’estate’, che si è sviluppata dal 7 luglio al 23 agosto tra piazza del Municipio e piazza della Libertà, a Castelferretti: quattro gli appuntamenti con i Maestri Emilio Marinelli, Caterina e Roberta Serpilli (Serpilli Sisters) e Martina Giordani. Risultati positivi, poi, per la rassegna culturale ‘Incontri d’estate’, organizzata in collaborazione con Ankon Cultura: 431 spettatori in piazza del Municipio per cinque serate. Il primo incontro è stato quello con Sergio Sparapani, che ha presentato il suo libro fotografico ‘Ancona prima della tempesta’, seguito dalla dottoressa Daniela Paolini con due conferenze sul tema del clima e dell’ambiente. La rassegna si è conclusa con le due conferenze del dottor Leandro Sperduti che ha parlato di immigrazione e inquinamento.

L’estate 2020 ha salutato anche il ritorno del cinema all’aperto a Falconara: la serata Drive In del 12 luglio ha totalizzato 104 spettatori, mentre sono stati 277 in totale quelli che hanno assistito alle proiezioni all’aperto a Castelferretti e al parco Kennedy, proposte dal 10 luglio al 7 agosto. Sempre il parco Kennedy ha ospitato il 14 agosto la finale del talent show X-Falco, organizzato in collaborazione con Art Dream Musical: tutti i 160 posti sono andati esauriti e sono state oltre 25mila le persone raggiunte dalla diretta Facebook. Record di presenze anche per ‘Sorrisi d’estate’: il comico Stefano Ranucci, in arte Rana, ha catalizzato 350 spettatori in appena due serate. Bene anche il Teatro Ragazzi al parco Kennedy e in piazza Libertà, con 86 spettatori, e gli itinerari estivi per conoscere i luoghi più suggestivi di Falconara: in 100 hanno voluto partecipare ai tour, che si concluderanno sabato 5 settembre con l’ultimo appuntamento nella Biblioteca e pinacoteca francescana. Il sindaco di Falconara, Stefania Signorini, ha manifestato grande soddisfazione: «Abbiamo raggiunto risultati importanti, restituito ai falconaresi e non solo, un’estate ricca di eventi di varie tipologie, intercettando le diverse preferenze. E’ stato un grande sforzo organizzativo che ha permesso la realizzazione di ogni singolo evento in totale sicurezza e senza rinunciare alla nostra estate. Lo considero una sorta di riscatto, dopo il lungo e durissimo periodo di emergenza sanitaria che la comunità ha affrontato in maniera esemplare e coesa, avevamo tutti bisogno di ritrovare il piacere dello stare insieme, di godersi sani momenti di spensieratezza e di libertà che solo l’estate può regalare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X