facebook rss

Giorgia Meloni all’ex Tubimar:
«Danno economico importante,
solidarietà alla città»

SOPRALLUOGO della leader di Fratelli d'Italia nell'area del porto devastata dall'incendio. In serata, era atteso il suo comizio in piazza Cavour: «Abbiamo deciso di annullarlo per non stressare ulteriormente Ancona che in questi giorni ha sofferto». Con lei, Francesco Acquaroli
Print Friendly, PDF & Email

Giorgia Meloni al porto

 

L’incendio ha causato «un danno economico importante per gli operatori del porto. La città ha sofferto parecchio negli ultimi due giorni. Ed è anche per questo che abbiamo scelto di annullare la manifestazione di Fratelli d’Italia a sostegno di Francesco Acquaroli presidente della regione. Non volevamo contribuire a stressare la città  con un evento che avrebbe portato parecchia gente e che avrebbe prodotto traffico». Così la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni al termine del sopralluogo all’ex Tubimar, l’area colpita dall’incendio della scorsa notte. La chiusura della campagna elettorale del candidato governatore del centrodestra si sarebbe dovuta tenere alle 21 a piazza Cavour. Il palco era già stato montato. «Abbiamo voluto solidarizzare con Ancona, sospendendo la campagna elettorale e venendo qui al porto per portare la nostra attenzione agli operatori di questa realtà. Tra gli obiettivi che Fratelli d’Italia si dà per la presidenza della Regione Marche c’è lo sviluppo infrastrutturale, un ulteriore sviluppo del porto, l’utilizzo della risorsa del mare e la necessità della regione di essere davvero collegata per poter essere un crocevia». Il ringraziamento ai vigili del fuoco che «lavorano incessantemente in condizioni di estrema precarietà  e difficoltà. Essendo la struttura estremamente pericolante, se non ci si muove con estrema delicatezza, c’è il rischio che possa implodere e cedere». Con lei, Francesco Acquaroli e Carlo Ciccioli. Al sopralluogo ha preso parte anche il presidente dell’Authority Rodolfo Giampieri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X