facebook rss

Il premio “Picchio d’oro”
al virologo Guido Silvestri

RICONOSCIMENTO - Il docente di Senigallia è direttore del dipartimento di Patologia generale e medicina di laboratorio alla Emory University di Atlanta. «Attraverso lo studio e il merito ha dato prestigio alle Marche e un contributo importante alla scienza, e in particolare alla medicina, in questa drammatica fase del Covid»
Print Friendly, PDF & Email

silvestri

Guido Silvestri

 

Il premio “Picchio d’oro” al patologo e virologo Guido Silvestri di Senigallia, direttore del dipartimento di Patologia generale e medicina di laboratorio alla Emory University di Atlanta. Il nome del docente è stato indicato dalla commissione speciale, presieduta dal consigliere Calro Ciccioli. «Una scelta che va nella direzione di un marchigiano che attraverso lo studio e il merito e, non ultima, una corretta e misurata comunicazione, con un tono equilibrato e mai spettacolarizzato, ha dato prestigio alle Marche e un contributo importante alla scienza, e in particolare alla medicina, in questa drammatica fase del Covid» spiega Ciccioli motivando la decisione di proporre Silvestri per l’attribuzione della massima onorificenza della Regione. Silvestri, nato nel 1962 a Perugia, cresciuto a Senigallia, si è laureato in medicina all’Università di Ancona e attualmente è professore ordinario e direttore del dipartimento di Patologia generale e medicina di laboratorio alla Emory University di Atlanta (Georgia – Usa). Editor del Journal of Virology, tra le più longeve e citate riviste di virologia, il suo ultimo libro, pubblicato nel 2020, si intitola “Ricominciare dalla scienza”. «La scelta di Silvestri – sostiene Micaela Vitri, vicepresidente della commissione –, oltre ad essere un riconoscimento per il suo lavoro di virologo e per i prestigiosi risultati raggiunti, è un messaggio di fiducia nella ricerca che incoraggia i giovani nello studio delle materie scientifiche e della medicina». Il premio sarà consegnato durante la Giornata delle Marche, il cui programma, proposto dalla Giunta regionale, all’ordine del giorno della Commissione affari istituzionali nella seduta di venerdì, prevede come tema centrale “Le Marche che resistono. I nuovi eroi, testimoni del nostro tempo”, riferendosi all’impegno sostenuto dall’intero sistema-regione per fronteggiare gli scenari di crisi legati alla pandemia. L’evento si svolgerà a Loreto il 10 dicembre in modalità digitale, dal Salone degli Svizzeri del Palazzo Apostolico. Interverranno il governatore Francesco Acquaroli e il presidente del Consiglio regionale Dino Latini. Prevista anche la partecipazione in streaming del presidente dei Marchigiani nel Mondo, Franco Nicoletti, dal Lussemburgo e dei rappresentanti delle associazioni di Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Stati Uniti, Uruguay. Componenti della commissione “Picchio d’oro” sono anche i consiglieri Renzo Marinelli, Giacomo Rossi, Romano Carancini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X