facebook rss

Slitta il pagamento della Tari

ANCONA - La prima data dovrà essere saldata entro settembre
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

L’Amministrazione comunale di Ancona annuncia che il pagamento della prima rata Tari, in scadenza a metà maggio, sarà rimandato al mese di settembre. Gli uffici stanno definendo gli atti, che saranno approvati dalla giunta nel corso della settimana: la prima rata si dovrà pagare entro il 30 settembre 2021 (precedentemente la scadenza della prima rata era prevista per il 16 maggio 2021) e la seconda andrà saldata entro il 3 dicembre (non più il 16 novembre come in precedenza stabilito). Il modello per il pagamento sarà disponibile in tempo utile per l’effettuazione del pagamento in base alle nuove scadenze. «Questa decisione – afferma l’assessore al Bilancio Ida Simonella – dimostra ancora una volta la volontà del Comune di sostenere, atto dopo atto, i cittadini e le imprese colpiti dalla crisi economica causata dalla pandemia. Spostando il pagamento di qualche mese vogliamo far guadagnare tempo ai cittadini e venire così incontro alle famiglie che hanno maggiori difficoltà. Nel frattempo lavoreremo per quantificare ulteriori risorse da mettere a disposizione, dopo l’approvazione del rendiconto e la certificazione del cosiddetto “Fondone Covid” ricevuto lo scorso anno. Questa dilazione – conclude Simonella – ci consentirà anche di avere maggiori certezze dallo Stato su alcune disponibilità economiche funzionali per la messa in atto di manovre di sostegno a favore delle imprese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X