facebook rss

Caldo, rischio incendi e siccità:
«Evitiamo disastri con piccoli gesti»

CORINALDO - Il sindaco Matteo Principi chiama a responsabilità i suoi concittadini dopo gli ultimi roghi nelle campagne che hanno bruciato ettari di terreno. «Sono i comportamenti quotidiani che in questo momento possono fare la differenza. Un invito quindi alla massima attenzione e prudenza, oggi e per tutto il periodo estivo» sottolinea
Print Friendly, PDF & Email

Matteo Principi

 

La colonnina di mercurio sale, la terra si surriscalda e l’ondata di calore persistente comincia a produrre i suoi effetti collaterali: scarseggia l’acqua e si alza la percentuale del rischio incendi. Ecco perché servono «piccoli gesti per evitare disastri – sottolinea in un post pubblicato questa mattina sui social media il sindaco di Corinaldo, Matteo Princini – Quella che stiamo vivendo è la stagione più calda degli ultimi 60 anni per la nostra Regione. Ma così poca pioggia era caduta in primavera dal 1961 e le temperature registrate arrivano fino a 3° in più della media. È la siccità, grave per tutto il mondo dell’agricoltura e pericolosissima per il rischio incendi. Solo in questi ultimi giorni sono stati ben 3 gli incendi nelle nostre campagne (anche a Corinaldo) che hanno bruciato numerosi ettari di terreno. È un momento delicatissimo per il nostro territorio ed è quindi necessaria tutta la nostra attenzione per evitare anche gesti innocui ma che possono generare problemi molto più seri. Un mozzicone di sigaretta, l’accensione di fuochi, lo spreco dell’acqua. Sono situazioni e comportamenti quotidiani che in questo momento possono però fare la differenza. Un invito quindi alla massima attenzione e prudenza, oggi e per tutto il periodo estivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X