facebook rss

I ‘Fridays For Future’ tornano in piazza:
«Ci faremo portavoce per l’Amp
e la riapertura del porto alle bici»

ANCONA -E' programmato per il 24 settembre il nuovo 'sciopero' per chiedere una transizione ecologica che salvaguardi il benessere di tutti e per affrontare anche problematiche locali come quella dell'Area Marina Protetta del Conero
Print Friendly, PDF & Email

 

Torneranno in piazza il 24 settembre i ragazzi e le ragazze di ‘Fridays For Future’ per richiedere una rapida azione per il clima da parte dei leader mondiali, in particolare dei politici del Nord del mondo. I giovani ambientalisti di Ancona si mobiliteranno anche per sollecitare la risoluzione di problematiche locali come il referendum bocciato sull’Area Marina Protetta del Conero, l’ingresso delle grandi navi al porto e e la riapertura del porto antico ai mezzi ciclabili.

«Il mondo intero verte in una profonda crisi climatica, sanitaria e sociale il cui superamento richiederà decisioni politiche coraggiose che ripensino molti aspetti della società, dalla produzione di beni e di alimenti, ai trasporti e la tutela del territorio permettendoci di abbandonare un’ economia basata sui combustibili fossili senza però far ricadere i costi di questa transizione sulle spalle delle fasce più deboli della popolazione. – si legge in un comunicato di Fridays For Future Ancona Come la recente pubblicazione dell’ultimo rapporto dell’Ipcc ci ricorda l’umanità è causa di questa crisi la cui gravità è determinata dell’inazione che ha caratterizzato tutti i governi del mondo fino ad oggi. Ora non possiamo più permetterci di tergiversare».

Il 24 settembre Fridays For Future torna in piazza per chiedere una transizione ecologica che salvaguardi il benessere di tutti e tutte e che non divenga la causa di un ulteriore inasprimento delle crisi sociali già in corso. «Anche a livello locale si sente l’esigenza di continuare a fare pressione sui decisori politici affinché adottino politiche messe al servizio del bene comune, della salute dei cittadini e delle cittadine e dell’ambiente. – annuncia la nota di Fridays For Future Ancona – Per questo in piazza il 24 Settembre saremo portavoci anche di tante istanze cittadine fra le quali l’Area Marina Protetta, il No alle grandi navi e la riapertura del porto ai mezzi ciclabili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X