facebook rss

Ecco il nuovo Balcone del Golfo
«Un luogo speciale
restituito alla città»

FALCONARA - Taglio del nastro con il sindaco Stefania Signorini, gli assessori e tanti cittadini. Nuova illuminazione, abbattimento delle barriere architettoniche e il restyling della fontana centrale
Print Friendly, PDF & Email

Il taglio del nastro

 

Il Balcone del Golfo è stato restituito alla città dopo un profondo restyling. L’inaugurazione nella mattinata di oggi ha permesso ai falconaresi di riappropriarsi dell’area più panoramica di Falconara Alta, affacciata sul golfo di Ancona. A tagliare il nastro è stata il sindaco Stefania Signorini, affiancata dagli assessori Valentina Barchiesi, Romolo Cipolletti e Clemente Rossi, dal presidente del Consiglio Luca Cappanera e da alcuni consiglieri comunali, alla presenza di tanti cittadini. Hanno partecipato alla cerimonia il tenente Michele Ognissanti comandante della Tenenza dei carabinieri, don Marco Castellani parroco di Falconara Alta che ha benedetto il belvedere, una scolaresca della vicina scuola Dante Alighieri con la dirigente Rosa Martino e imprenditori titolari di attività che hanno investito sul borgo. Il progetto di ristrutturazione, firmato dall’architetto Serena Marinelli (presente questa mattina) e illustrato ai residenti l’estate scorsa, ha permesso di creare una nuova pavimentazione, percorsi liberi da barriere architettoniche, di installare un sistema di videosorveglianza e un impianto di filodiffusione, oltre a una illuminazione che renderà ancora più suggestivo il grande parco nel cuore del centro abitato e permetterà di viverlo in piena tranquillità anche di notte. Gli operai si sono messi all’opera nel settembre scorso e i lavori sono proseguiti fino ai giorni scorsi, compatibilmente con le condizioni meteo e la disponibilità dei materiali. Le opere hanno avuto un costo di circa 200mila euro.

Balcone golfo«E’ con grande soddisfazione che restituiamo alla collettività un luogo così speciale – ha detto il sindaco Signorini –. I lavori di ristrutturazione hanno valorizzato le peculiarità del Balcone del Golfo, già suggestivo e hanno permesso di renderlo ancora più accogliente per renderlo sempre più uno spazio da vivere, capace di favorire la socialità. Ringrazio la progettista Serena Marinelli, i tecnici e le maestranze comunali che hanno collaborato con la ditta d’appalto per realizzare i lavori, gli assessori e gli imprenditori che hanno investito in questo quartiere, oltre ai bambini con la dirigente Rosa Martino e a tutti i cittadini che sono presenti. Questo intervento rientra in un progetto complessivo che interessa le aree all’aperto del territorio, partito con il parco Kennedy e che, come prossimo passo, interesserà il parco Carletti. Voglio infine dedicare un pensiero alla mia mamma, scomparsa il mese scorso: proprio oggi avrebbe compiuto 90 anni e ha sempre amato questo luogo, sono sicura che ora è qui con noi».

La mattinata si è chiusa con un aperitivo offerto dall’Arnia del Cuciniere, che si apre proprio sul Balcone. Quanto al progetto di ristrutturazione, è stata rispettata la conformazione precedente, accrescendo al contempo la funzionalità del Balcone del Golfo. Uno dei punti chiave è stato l’abbattimento delle barriere architettoniche, attraverso una rampa di accesso all’altezza della fontana centrale, in corrispondenza dell’attraversamento pedonale di via Baluffi. Tutti i percorsi sono stati pavimentati con calcestruzzo architettonico, che offre una superficie regolare, senza ostacoli per i pedoni. La fontana centrale, simbolo del Balcone del Golfo, è stata interamente restaurata, così come la ringhiera affacciata sul golfo di Ancona e le panchine. L’area è stata dotata di cestini con posacenere. Sono stati poi eliminati i cordoli che delimitano le aiuole e al loro posto sono state piantumate lavanda e siepi fiorite, come loropetalum, rosmarino, abelia, mirto e pitosforo, con diverse stagioni di fioritura per conferire colore tutto l’anno. Una particolare cura è stata riservata proprio al verde: è stato conservato l’esistente e sono stati eseguiti lavori di bonifica del terreno, nuova semina del prato, ripristino degli avvallamenti. L’intera area è stata dotata di un impianto di irrigazione.

La nuova illuminazione valorizza il percorso della pineta e la visuale del panorama anche nelle ore notturne. Al posto dei pochi pali posizionati al centro delle aiuole sono stati installati segnapassi più bassi e diffusi, con lampade a led, mentre altri pali più alti sono stati installati lungo la carreggiata, con proiettori a led a doppia orientabilità. Questo ha reso l’illuminazione più diffusa e omogenea e ha permesso di valorizzare anche di notte gli angoli più suggestivi. E’ stata illuminata con un faretto centrale anche la fontana, in modo da valorizzarla ulteriormente. A completamento è prevista la realizzazione di una seconda fontanella e di uno scivolo vicino all’incrocio con via Palermo.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X