facebook rss

La scuola ‘Passi di Danza’
di Palombina Vecchia vince
il campionato ‘Città in danza 2022’

LA COMPETIZIONE di Torino ha registrato la partecipazione di 11 regioni e più di 200 coreografie. Il primo premio nella categoria 'classica, gruppi e piccole ( 8/9 anni)' è stato attribuito alle baby ballerine di Falconara, guidate dalle maestre Alissa Komarova, Debora Balerci e Natalia Solodova già prima etoile del teatro di Kiev
Print Friendly, PDF & Email

 

Un successo costruito su sudore, sacrifici, forza di volontà e tanta gioia di stare assieme. La Asd Scuola Passi di Danza di Palombina Vecchia a Falconara è salita sul podio alla finale e Uisp del campionato nazionale Città in danza 2022. La competizione si è svolta a Torino lo scorso 2 luglio, al teatro Alfieri, e vi hanno partecipato alcune scuole di danza delle Marche, selezione il 15 maggio a Osimo. In particolare alla 14esima edizione ha partecipato anche la scuola di danza di Palombina Vecchia, gestita dalle maestre Alissa Komarova, Debora Balerci  e Natalia Solodova già prima ballerina del teatro di Kiev. La competizione ha visto la partecipazione di 11 regioni e più di 200 coreografie, infatti la manifestazione si divide in: ballerini singoli, coppie (passi a due) e gruppi; fasce d’età e stili (classica, moderna, contemporanea e break dance). Ed è proprio nella categoria: classica, gruppi e piccole ( 8/9 anni) che la scuola falconarese ha ottenuto l’ambito, quanto inaspettato primo posto.

Il piccolo corpo di ballo, capitanato dalla “anziana” Lavinia R. Nucci,già veterana e medagliata nel 2019 ad analoga manifestazione a Lecce con un 2° posto, ha conquistato il pubblico e la giuria con la più classica delle esibizioni: “le Can Can du Moulen Rouge de Paris”. Ed proprio nella musica e nel più gioioso dei brani, che il gruppo composto da Amelia Botan (Moldavia), Diana Mechri (Tunisia), Giorgia Cavalletti, Giulia Fiore, Elena Giacconi oltre che da Lavinia R. Nucci, ha dato il meglio di sé creando quella malgama tra individui naturalizzati italiani, che a discapito di culture e stili di vita diversi hanno saputo sentirsi uniti, sentirsi Cittadini dello stesso quartiere, della stessa Città, dello stesso Paese, dando a questo successo un valore aggiunto. Valore che, non a caso il sindaco di Falconara, Stefania Signorini, ha deciso di riconoscere loro nell’incontro di lunedì scorso.

(foto Giusy Marinelli)

Premiate al Castello le giovani promesse dello sport

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X