facebook rss

Caricano sul furgone
gli oggetti lasciati fuori casa
dagli alluvionati: denunciati

SENIGALLIA - I tre stranieri, residenti in provincia di Macerata, sono stati fermati e controllati dai carabinieri del Norm mentre si trovavano a girare in centro
Print Friendly, PDF & Email

Il furgone sequestrato dai carabinieri

Raccoglievano abusivamente gli oggetti che trovavano all’esterno delle abitazioni in centro a Senigallia, colpite dall’alluvione, molti dei quali appoggiati per essere ripuliti successivamente.
L’attività dei carabinieri del Norm senigalliese ha però permesso di individuarli e controllarli, anche a seguito di alcune segnalazione fatte da parte dei cittadini, per capire quali fossero le loro intenzioni.
I tre, due uomini e una donna, sono stati fermati mentre si trovavano a bordo di un furgone, notati anche in questa occasione a girare sempre per le vie del centro. Sul furgone, una volta controllato è stato notato inoltre che avevano già caricato numerosi oggetti di vario tipo come: mobilia, ferro e altri oggetti, approfittando appunto del fatto che i cittadini si trovassero impegnati nella sistemazione di case e cantine alluvionate e ancora piene di fango.
I tre, tutti stranieri residenti in provincia di Macerata, è stato poi appurato dai militari dell’Arma che non avevano alcuna autorizzazione per il ritiro dei rifiuti e, chieste spiegazioni circa quell’attività abusiva che stavano svolgendo, non hanno saputo giustificare quella loro presenza nella zona alluvionata che avevano raggiunto addirittura partendo appositamente da fuori provincia.
Per tutti e tre è dunque scattata la denuncia per il reato di gestione di rifiuti non autorizzata mentre il furgone è stato sequestrato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X