facebook rss

«Il Tiramisù non funziona da anni:
è inammissibile»

OSIMO - Una soluzione va trovata, sostiene la capogruppo consiliare e candidata alle Primarie delle Liste civiche, perchè provoca «un disagio che va a discapito di tutta l’utenza. Spetta al Comune la manutenzione straordinaria o il riammodernamento dell’impianto di risalita, ma non è stato fatto nulla»
Print Friendly, PDF & Email

L’impianto di risalita di Osimo

 

«Il Tiramisù non funziona da anni, non da giorni, e questo è inammissibile». A denunciare il malfunzionamento dell’impianto di risalita di Osimo è Monica Bordoni, la capogruppo in Consiglio comunale  e candidata alle Primarie di aprile delle Liste civiche. «Va avanti da troppo tempo e penalizza la città intera. Spetta al Comune la manutenzione straordinaria o il riammodernamento dell’impianto, ma non è stato fatto nulla» sostiene. «Almeno una cabina del Tiramisù non funziona da anni non da giorni, con conseguenze facilmente immaginabili per i cittadini osimani e per la città intera. Ne va della funzionalità della nostra città, è un impedimento per tutte le attività cittadine, è un disagio che va a discapito di tutta l’utenza fruitrice del servizio, a chi va al lavoro e alle persone anziane che devono raggiungere il centro».

Monica Bordoni

Una soluzione va trovata e presto, dice la Bordoni. «Possibile che non se ne sia trovata ancora una?’» domanda la consigliera d’opposizione.«L’impianto è proprietà del Comune cui spetta tutta la manutenzione straordinaria e l’eventuale riammodernamento. – asserisce – Che cosa è stato fatto sino ad ora? E’ urgente e necessario che l’Amministrazione comunale intervenga e risolva il problema, davvero vogliamo aspettare il 2024 per la manutenzione ventennale già programmata? Il Comune propone il maxi-parcheggio per facilitare l’accesso al centro storico in maniera veloce ed economica, ma se l’impianto di risalita, quale servizio di trasporto necessario per raggiungere il centro non funziona, va da se che non può essere una soluzione considerabile. Chi governa la città non può chiederci di aspettare ancora e si assuma le proprie responsabilità».

 

Blocco all’impianto di risalita: attivati autobus sostitutivi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X