facebook rss

Porto antico, Capannelli:
“Partiamo il primo giugno”

ANCONA - Il titolare di Bontà delle Marche tornato in gioco per la gestione dell'area dopo il forfait della prima in graduatoria del bando è già al lavoro per la stagione targata Ti Ci Porto. "Si è perso del tempo ma non rinuncio. Vista Mare faccia mea culpa invece che attaccare"
Print Friendly, PDF & Email

 

Gabriele Capannelli e la tensostruttura al porto antico dello scorso anno, foto d’archivio Giusy Marinelli

 

 

di Agnese Carnevali

Pronto a partire il 1 giugno. Gabriele Capannelli, titolare di Bontà delle Marche, seconda in graduatoria, non si tira indietro e si prepara a firmare di nuovo l’estate dorica con il suo Ti Ci Porto, dopo la rinuncia di Vista Mare all’assegnazione e gestione degli spazi del porto antico (leggi l’articolo). «Stiamo mettendo insieme i documenti che ci sono stati richiesti ieri (8 maggio) dall’Autorità portuale. Si è perso del tempo, ma la proposta dell’Authority contenuta nel bando resta interessante». Tornato in gioco dopo il forfait dell’Ati composta da Cosmesi del Carmine e Augusto con la direzione artistica di Vista Mare, Capannelli non risparmia una frecciata agli ex competitor. «Il bando pubblicato dall’Ap era chiarissimo (leggi l’articolo), se non si possedevano i requisiti per garantire quanto richiesto dalla gara non dovevano partecipare. L’associazione ora parla di occasione persa per la città, credo che l’occasione sia stata persa solo da Vista Mare, che invece che attaccare dovrebbe fare mea culpa per quanto accaduto. I documenti che erano richiesti erano noti da subito. Inutile fare proposte eclatanti se poi non si possono rispettare le promesse. Si sono persi 15 giorni». Tempo prezioso per subentrare e mettere in piedi l’alternativa, ma non tanto da far rinunciare Capannelli alla partita. «Non mi sento il salvatore della patria, sono un imprenditore – precisa -, sono forte dell’esperienza dello scorso anno che è stata proficua e so che vale la pena scommettere su quell’area. Saremo pronti a partire il 1° giugno per il secondo anno di Ti Ci Porto. Ricalcheremo le orme dello scorso anno migliorando ciò che è andato meno bene». Capannelli non si sbottona sul programma. Intanto si parte dal nuovo look. Via la tensostruttura, lo spazio da 3 mila metri quadrati sarà completamente aperto, caratterizzato da un palco messo a disposizione dall’Authority. «Tutto sarà ispirato alla voglia di rivivere una zona del porto che va sempre più valorizzata. Grande merito sll’Autorità portuale, e non a Vista Mare, di essere riuscita a restituire questo luogo ad Ancona ed ai suoi cittadini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page