facebook rss

Vigili del Fuoco, la giunta al Ministero:
«Mantenere il presidio a Falconara
e aumentare gli uomini»

ANCONA – L'esecutivo Mancinelli si attiva a difesa del distaccamento nord e per chiedere più forze per il comando provinciale
Print Friendly, PDF & Email

Vigili del fuoco di Ancona in azione, foto d’archivio

 

Mantenere il presidio di Falconara e aumentare gli uomini in forze al comando provinciale di Ancona. La giunta Mancinelli apre ufficialmente il confronto con il Ministero dell’Interno. Con delibera di giunta approvata venerdì, l’esecutivo comunale ha dato mandato al direttore generale Giancarlo Gasparini del Comune di Ancona di attivarsi con il dipartimento dei Vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile per ottenere due impegni da Roma: il mantenimento del distaccamento a Falconara e l’aumento del personale al comando provinciale di Ancona per compensare la riduzione di uomini. Il presidio di Ancona Nord, in via temporanea realizzato all’aeroporto Raffaello Sanzio, è stato creato durante i lavori di ristrutturazione della caserma di via Bocconi di Ancona, il cui cantiere si dovrebbe completare entro i primi mesi del 2018. Con la fine dei lavori, i vigili del fuoco dovrebbero lasciare Falconara e tornare in sede, ma da mesi si è attivato un pressing delle istituzioni locali per mantenere il presidio. Con questo atto, anche la giunta Mancinelli si schiera a favore “nell’ottica della niaggiore tempestività ed efficienza degli interventi nei Comuni a nord del territorio del Comnune di Ancona, evitando percorsi più lunghi e congestionati per effetto del traffico cittadino del centro città” si legge nel documento approvato da Palazzo del Popolo. Allo stesso tempo, la giunta chiede però un rinforzo, per compensare la perdita di uomini distaccati a Falconara, “per equilibrare il rapporto interventi/uomini per l’attività da svolgersi nel centro abitato e nel territorio di questa città” continua la delibera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X