facebook rss

Via degli Orefici
si dipinge delle opere
degli studenti del Mannucci

ANCONA - I negozi della storica strada cittadina esporranno nelle loro vetrine i lavori artistici dei ragazzi delle sezioni Architettura e Ambiente, Arti figurative e Design dell'istituto dal 15 al 30 giugno
Print Friendly, PDF & Email

Una precedente mostra delle opere degli studenti del Mannucci, plesso di Fabriano

 

Dopo la bufera sui lavori degli ex studenti buttati e le contestazioni contro la dirigente dell’istituto, gli studenti delle sezioni di Architettura e Ambiente, Arti figurative e Design del liceo artistico “Edgardo Mannucci” di Ancona, tornano protagonisti con le loro opere esposte nelle vetrine della storica strada cittadina, via degli Orefici. I lavori realizzati dagli studenti saranno in mostra dal 15 al 30 giugno. Tra i promotori dell’iniziativa i professori Maria Rosaria Berzolari, Marco Moreschi, Nicola Farina e la signora Roberta Pesaresi, proprietaria del negozio Fantasie di carta. Proprio la titolare del negozio di articoli da regalo e carte pregiate, nell’ambito delle attività di Alternanza scuola-lavoro, ha ospitato un’alunna della classe III C, permettendole con i suoi consigli e la sua maestria, di realizzare un meraviglioso albero dipinto sulla sua vetrina. Così anche i “professori-mecenati” non hanno perso tempo, selezionando i lavori dei ragazzi che, con il beneplacito della dirigente scolastica, Milena Brandoni, sono stati presentati ai negozianti di via degli Orefici. La proposta è stata subito accolta con grande interesse e disponibilità e tale collaborazione darà vita ad un’inedita collezione, volta a catturare e illuminare gli occhi dei passanti.
«Le opere, prodotte con tecniche e linguaggi specifici, ma ognuna attinente alla tipologia del negozio che la esporrà, offrono l’esatta dimensione dello spirito che anima la vita della scuola − si legge in una nota dell’istituto −, in cui studenti e docenti operano a stretto contatto, perseguendo, attraverso la creazione del prodotto estetico, obiettivi ideali e pragmatica concretezza. L’esordio permetterà dunque non solo di evidenziare le capacità e le potenzialità delle sezioni del liceo artistico di Ancona, che fanno leva sulla laboriosità e creatività di giovani e volenterosi artisti, ma sarà anche un’ occasione per mostrare come questa istituzione sia profondamente legata al territorio in cui opera per divenire una risorsa attiva della città di Ancona, cui si sente profondamente legata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X