facebook rss

Mancinelli mette i paletti per la ripartenza:
«Spazi pubblici gratuiti per il commercio,
riavvio dei centri estivi»

ANCONA - Gli step della Fase 2 discussi oggi in giunta: «Ora la priorità è il lavoro, fare tutto il possibile per consentire a più persone possibile di riprendere la propria attività. E poi i servizi a sostegno delle famiglie»
Print Friendly, PDF & Email

Valeria Mancinelli

 

Lavoro e sostegno alle famiglie. Sono le priorità del sindaco Mancinelli per far ripartire Ancona nella Fase 2. In un videomessaggio lanciato sulla sua pagina Facebook, il primo cittadino ha fatto il punto sulle prossime mosse dell’Amministrazione comunale, discusse oggi in giunta. «Ora la priorità è il lavoro – ha detto il sindaco –  fare tutto il possibile per consentire a più persone possibile di riprendere la propria attività. E poi i servizi a sostegno delle famiglie, per alleviare il peso sopportato in questi due mesi». La ripresa del lavoro passa dalle proposte già annunciate in precedenza dalla Mancinelli e rivolte principalmente a baristi, ristoratori, titolari di pub. Tra queste, c’era l’utilizzo gratuito di spazi pubblici, senza dunque dover pagare tasse come Tosap, Cosap e canoni demaniali, per poter esercitare le vostre attività all’aperto utilizzando questi spazi. Una soluzione per garantire agli imprenditori di lavorare all’aperto, laddove gli spazi interni dei locali non siano sufficienti per il rispetto delle norme anti-Covid. «Quelle volontà – ha detto Mancinelli – oggi le abbiamo trasformate in atti formali. La giunta ha adottato la delibera che prevede queste misure. A metà maggio, la delibera andrà in consiglio comunale per l’approvazione definitiva».  I servizi: «il trasporto pubblico è stato riorganizzato per poter essere adeguato alla nuova situazione ed è in grado di risponderà alla domanda di mobilità da parte dei cittadini. Utilizzatelo, è organizzato nel modo più sicuro possibile». Il primo cittadino ha anche assicurato sostegno alle persone con disabilità e servizi ai minori, «che hanno bisogno di riconquistare qualche spazio di socialità per loro». A tal proposito, è stato annunciato l’avvio dei centri estivi: «li faremo più lunghi come periodo di tempo, e più numerosi. Sarà una prima concreta risposta». L’appello ai cittadini: «Dobbiamo continuare ad evitare in ogni modo gli assembramenti. Si sono riaperti i parchi, il porto antico. I luoghi dove andare a passeggiare sono tanti, non concentriamoci tutti su quelli più famosi, ma distribuiamoci in tutta la città, mantenendo un comportamento corretto e responsabile. Ne usciremo, insieme, per merito di ciascuno».

Si rianimano parchi e porto antico Niente ressa, ma buon senso (Foto)

 

Mancinelli a baristi e ristoratori «Non siete soli, per voi sgravi fiscali e spazi comunali a costo zero»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X