facebook rss

«No all’uscita dal Consorzio
per l’Alta Formazione
in studi amministrativi»

OSIMO - L'ex sindaco Stefano Simoncini invita l'amministrazione comunale a un ripensamento. Nella prossima seduta consiliare il Comune, tra i soci fondatori, dovrà decidere se lasciare l'organismo con sede a Palazzo Campana
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo Campana in piazza Dante a Osimo

 

 

«Nella prossima seduta del Consiglio comunale di Osimo si deciderà l’uscita del Comune di Osimo dal Consorzio per l’Alta Formazione in studi amministrativi. Si tratta di una scelta grave di cui non si capisce il senso. Proprio in un momento dove massima è l’organizzazione di corsi e master per fornire a categorie professionali i crediti formativi tale decisione è grave ed incomprensibile». A criticare la scelta dell’amministrazione osimana di centrosinistra è il consigliere comunale di minoranza Stefano Simoncini, ex sindaco delle Liste civiche Osimo.

Stefano Simoncini

«Il Consorzio – prosegue Simoncini – andrebbe potenziato e rilanciato anche con investimenti economici, di persone, di enti e realtà appartenenti. Il Consorzio fu un’invenzione del sindaco Latini che coinvolse numerosi giuristi, presidenti di tribunale, presidenti di Tar, eminenti docenti universitari di diritto amministrativo. Nel tempo ha organizzato numerosi workshop e corsi di formazione per avvocati, dipendenti pubblici e professionisti di varie categorie ed ha avuto prestigiosissimi presidenti come l’ambasciatore Balboni Acqua. I corsisti accorrevano in gran numero e da ogni parte della Regione e anche di fuori Regione al Campana (sede del consorzio) per assistere ai predetti appuntamenti, girando nei momenti liberi in città. Perché impoverire Osimo di tutto questo a fronte di un risparmio economico esiguo? Perché continuare questo inutile e dannoso braccio di ferro con l’Istituto Campana vero gioiello culturale cittadino?». L’appello finale è rivolto alla maggioranza per un ripensamento. «Chiediamo di non uscire dal consorzio ma al contrario d’investirci affinché Osimo sia culla di cultura giuridico-amministrativa, ed il Campana la sua degna sede» chiude Stefano Simoncini.

 



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X