facebook rss

Gli revocano la misura
di accoglienza: rifugiato
dà in escandescenze

JESI - L'extracomunitario di 23 anni aveva già avuto problemi psichici. Oggi pomeriggio i carabinieri di Jesi hanno richiesto l'intervento dei medici curanti e poi lo hanno denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale
lunedì 29 Maggio 2017 - Ore 21:50
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

In passato aveva già avuto problemi psichici e oggi pomeriggio, quando i carabinieri della stazione di Jesi gli hanno notificato in caserma la revoca delle misure di accoglienza, deve essergli crollato il mondo addosso.

Il 23enne del Centro Africa che aveva chiesto asilo politico, per sottrarsi al l’identificazione si è agitato, ha dato in escandescenze ed ha aggredito i militari. Il giovane è stato denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Era già stato ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale di Jesi. Oggi pomeriggio i carabinieri per cercare di calmarlo hanno richiesto l’intervento dei medici che l’avevano sottoposto a terapia.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X