facebook rss

Litiga con i genitori
e nasconde un coltello
nei pantaloni: denunciato

CAMERANO - Il 20enne con problemi di droga, dopo l'intervento dei carabinieri, nella nottata è stato ricoverato in Psichiatria con un trattamento sanitario obbligatorio. Inevitabile la denuncia per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Nella nottata di ieri, i carabinieri di Camerano sono intervenuti nell’abitazione dello studente 20enne. Il giovane era in forte stato di agitazione psicomotoria, causato da un violento litigio avuto poco prima con i propri genitori, sembra per questioni di droga. I militari, dopo averlo tranquillizzato, lo hanno perquisito trovandolo in possesso di un coltello da cucina nascosto sotto i pantaloni, immediatamente posto sotto sequestro. A carico del giovane è stato prescritto un Tso, l’assistenza sanitaria forzata. E’ stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona, dove è stato ricoverato in Psichiatria, e successivamente è’ stato denunciato a piede libero per il reato di porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page