facebook rss

Denunciato il molestatore del Tiramisù:
abbordava le donne nei giorni di mercato

OSIMO - Dopo tre denunce e indagini approfondite, gli agenti del Commissariato di Osimo sono risaliti all'identità dell'uomo, un anziano osimano incensurato e con famiglia che, tra la fine del 2018 e i primi mesi del 2019, il giovedì mattina avvicinava le inconsapevoli vittime cercando un contatto fisico e ansimando nell'ascensore dell'impianto di risalita. Ora deve rispondere del reato di molestie reiterate. Il vice Questore Todaro: "Se ci sono altre ragazze che sono state importunate vengano a sporgere querela"
Print Friendly, PDF & Email

La polizia di Osimo nella stazione di arrivo dell’impianto di risalita, in via Guasino

 

Nelle ultime settimane si era diffuso, ad Osimo, l’allarme per la presenza di un molestatore seriale che avrebbe importunato alcune signore all’interno dell’impianto di risalita, il Tiramisù, che dal maxiparcheggio di via Colombo conduce ai piedi delle scale mobili che portano, a loro volta, in via Guasino e poi in via 5 Torri, nel centro storico. La Polizia di Stato, in particolare gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Osimo, si sono immediatamente messi all’opera per riscontrare le molteplici segnalazioni ricevute, raccogliendo la denuncia di tre donne. Le signore hanno raccontato agli agenti la stessa storia: necessitate ad utilizzare l’impianto di risalita, in date ed orari diversi, ma sempre di giovedì mattina, in concomitanza con la presenza del mercato ambulante dalla fine del 2018 ai primi mesi del 2019, si sono imbattute nella presenza di un uomo, da tutte descritto come anziano e con una pancia molto pronunciata, il quale, all’interno del Tiramisù, approfittando della confusione e della ristrettezza degli spazi dovuta anche alla presenza delle numerose persone che volevano raggiungere le bancarelle, le avrebbe, in vario modo, molestate.

Il vice questore Giuseppe Todaro

Le condotte erano più o meno sempre le stesse: il soggetto si posizionava alle spalle delle povere malcapitate, cercando un contatto fisico, appoggiandosi, e poi iniziava a respirare in maniera affannosa, quasi ansimando. In più di una occasione lo stesso è stato redarguito, anche in malo modo, dagli astanti e dalle stesse vittime, ma non si era mai scomposto, facendo quasi finta di niente e continuando imperterrito a fare “su e giù” sul tiramisù nella ricerca spasmodica della prossima vittima. Le indagini si sono svolte con appositi servizi di osservazione e con il contributo delle testimonianze e delle immagini delle telecamere che sono posizionate all’interno delle cabine dello stesso impianto di risalita ed hanno condotto all’identificazione ed alla successiva denuncia in stato di libertà dell’autore delle molestie: un uomo anziano, ultra 70enne, residente ad Osimo e con famiglia, che mai, fino ad ora, aveva avuto problemi con la giustizia.

Il dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza, il vice questore Giuseppe Todaro, sottolinea che in questo caso “la determinazione a denunciare delle donne vittime delle molestie, si è rilevata fondamentale per far venire alla luce e far conseguentemente cessare un comportamento sgradevole che, quasi certamente, ha riguardato molte più vittime di quelle che si sono palesate”. A tal proposito il vertice del Commissariato di Ps di Osimo invita chi, eventualmente, abbia subito, negli ultimi mesi, tali comportamenti molesti all’interno dell’impianto di risalita a rivolgersi agli uffici di Piazza Marconi.

Molestatore del Tiramisù: acquisiti i filmati delle telecamere

La denuncia di una commerciante: «C’è un molestatore sull’ascensore»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X